West Zone-Saudi Professional League: l’Al Hilal torna campione d’Arabia dopo cinque stagioni

Con due giornate di anticipo la Saudi Professional Football League conosce la squadra campione della stagione 2015/2016, ovvero l’Al Hilal, che torna sul tetto di Arabia Saudita dopo cinque anni dall’ultimo titolo nazionale.

Decisiva la vittoria in casa dell’Al Shabab per 1-2 firmata dal siriano Khribin e dal brasiliano Eduardo. Inutile dunque lo sforzo dell’Al Itthiad  nell’ultimo turno, che ora nelle ultime due giornate dovrà difendere il secondo posto che vale l’accesso diretto alla prossima edizione della Champions League dall’assalto dell’Al Nasr Ryadh e dall’Al Ahli, che distano solo due punti.

Proprio l’Al Ahli campione uscente del campionato saudita è stata la grande delusione, al momento quarta a ben 11 punti di distanza dalla vetta nonostante i 22 gol stagionali del siriano Al Somah, che guida la classifica cannonieri con sette centri in più rispetto all’egiziano Moneim dell’Al Itthiad.

Per l’Al Hilal si tratta del 14mo titolo nazionale, si tratta della squadra con più trofei del campionato saudita, seguita dall’Al Itthiad a 8 e dall’Al Nassr a 7.

L’eroe in panchina che restituisce la Saudi Professional League all’Al Hilal è Ramon Diaz, giunto quest’anno nel deserto, ex attaccante della nazionale argentina con cui partecipò al Mondiale dell’82. Ramon ha anche un trascorso in Italia con le maglie di Napoli, Avellino, Fiorentina ed Inter, con cui vinse lo scudetto nel 1989.

In AFC Champions League l’Al Hilal guida attualmente il girone D con due vittorie e due pareggi. Per quanto riguarda le altre squadre dell’Arabia Saudita, anche l’Al Ahli è al primo posto, mentre Al Tawoon ed Al Fateh occupano la terza piazza nei gruppi A e B.

I commenti sono chiusi.