Yuning Zhang festeggia il titolo con il Vitesse, ma la sua stagione è da dimenticare

Il Vitesse solleva finalmente un trofeo dopo 125 anni di storia. Nella finale della Coppa di Olanda i giallo neri al De Kuip di Roterdam hanno battuto per 2-0 l’AZ Alkmaar con doppietta di Ricky Van Wolfswinkel, attaccante cresciuto nelle giovanili del Vitesse che quest’anno ha messo completamente in ombra la speranza cinese Yuning Zhang.

La punta classe 1997, facente parte della nazionale cinese ha sollevato al cielo il suo primo trofeo europeo, ma rimane comunque l’amaro in bocca per una stagione che non lo ha visto esplodere dopo le speranze maturate nello scorso anno.

Proveniente dal settore giovanile dell’Hangzhou Greentown, Yuning Zhang ha esordito in Eredivisie lo scorso anno a febbraio contro l’Herenveen ed ha siglato la prima e decisiva rete nel 2-1 al Roda JC alla sua quarta presenza da subentrato. Yuning Zhang nella stagione 2015/2016 ha esordito da titolare all’ultima giornata nel match pareggiato per 2-2 contro il Twente nel quale ha siglato il suo secondo centro stagionale.

E’ stato magico anche il debutto in nazionale sotto la guida di Gao Hongbo, con una doppietta nel 4-2 rifilato a Trinidad&Tobago in amichevole nel mese di giugno. Tutto faceva pensare ad una crescita esponenziale, ma così non è stato.

Quest’anno Yuning Zhang non ha mai convinto il tecnico Freser Henk, che per alcuni periodi lo ha pure retrocesso nella squadra riserve. Solo 16 presenze in Eredivisie, di cui una da titolare, quella contro il PEC Zwolle, dove fra l’altro è giunto l’unico gol in campionato segnato dalla punta cinese. Un bottino estremamente magro che gli è valso la panchina in una partita cruciale come la finale di Coppa d’Olanda.

La stessa avventura in nazionale dopo un debutto esaltante non è mai decollata. Nelle successive sette partite Yuning Zhang non è mai riuscito a segnare, rendendosi protagonista di prove del tutto mediocri.

La stagione di Yuning Zhang con la maglia del Vitesse è stata fallimentare, il fatto di non poter emergere in un campionato come quello olandese è alquanto grave e probabilmente anche indice di scarsi mezzi tecnici. Il Vitesse ha comunque rinnovato di un anno il contratto a Zhang, e la prossima sarà una stagione decisiva per le sorti del giovane cinese originario di Wenzhou. A 20 anni Yuning si rova di fronte ad un bivio: fare la differenza in Olanda oppure tornarsene in Cina, in un campionato più congegniale al suo livello.

Precedente Chinese Super League: gol e highlights della settima giornata Successivo Chinese FA Cup: una strana storia per il primo derby di Pechino fra Renhe e Guoan