Spagna: Lorca FC e Xu Genbao, tanto rumore per nulla?

Ormai decine di club europei sono di proprietà cinesi, a diversi latitudini e diversi livelli di professionismo. Se i liquidi provenienti dall’oriente hanno spesso salvato società sull’orlo del fallimento o perlomeno male amministrate portando anche un indotto economico nelle città di questi club, non sempre i dirigenti cinesi sono riusciti ad integrarsi facilmente nelle diverse realtà europee anche a causa dell’atavica (e umana) diffidenza verso lo straniero, ancora più acuita verso il misterioso (per i molti che si accontentano degli stereotipi) popolo cinese. Diffidenza humus ideale per i più svariati rumors che possono influenzare negativamente le strategie societarie e rallentare lo sviluppo di questi club.

Prendiamo ad esempio il Lorca FC, club della seconda divisione spagnola acquistato nel 2016 dall’icona del calcio cinese Xu Genbao (fondatore dell’omonima academy e del famoso club Shanghai Sipg nel quale militano Hulk e Oscar) con il supporto della Shangai Sports Official. Da alcune settimane hanno iniziato a circolare alcune voci preoccupanti per la cittadina della provincia di Murcia relative alla volontà della proprietà cinese di spostare il club in un’altra città, più precisamente Alicante (si è parlato di una fusione con l’Hercules).

Risultati immagini per hoya lorca xu genbao

L’ambiente “lorquino”, inutile nasconderlo, è ancora in via di digestione dei mutamenti societari e del passaggio “anagrafico” voluto dalla nuova proprietà cinese da La Hoya Deportiva Lorca al Lorca FC. Il primo club è comunque rimasto in vita nella quarta divisione spagnola e ad esso sono ancora legati molti tifosi, memori di aver sfiorato la Liga quando in panchina c’era un certo Unai Emery (2005-06). La diffidenza verso Xu Genbao è aumentata a causa della sua presenza solo saltuaria in quel di Lorca, offuscando i suoi ambiziosi annunci al momento dell’insediamento (club stabilmente nel calcio professionistico, costruzione di un complesso sportivo, etc) e questo nonostante una promessa molto chiara a sgombrare il campo da dubbi speculativi: “Nel calcio non si fanno i soldi, voglio imparare a migliorare il calcio cinese“. Un ingresso peraltro in punta di piedi, lasciando una dirigenza operativa di locali e senza “importare” calciatori cinesi fino ad ora, anche se esiste il progetto di portare giovani calciatori dalle academy di Xu Genbao a quelle spagnole. 

Paradossalmente nemmeno la promozione della scorsa stagione dalla Segunda Division B alla Segunda Division ha rassicurato i tifosi la cui ansia è cresciuta a livelli importanti nei giorni scorsi: a poche ore dall’inizio della stagione il club non aveva ancora un allenatore e nemmeno lo staff sapeva rispondere alle pressanti richieste dell’ambiente rimandando il tutto al ritorno in città del patron Xu Genbao previsto per il 30 giugno. Le voci di un suo disimpegno o addirittura di una volontà di vendita del club hanno continuato a montare, pare ci sia anche già stata nel recente passato un’offerta di 3 milioni per rilevare il club (forse dalla vecchia dirigenza, invocata da alcuni tifosi), rifiutata da mister Xu.

Risultati immagini per curro torres hoya lorca fc

Il 2 luglio scorso però il Lorca Football Club ha comunicato di aver assunto come primo allenatore Curro Torres, un profilo di primo piano: 40enne con una lunga carriera come giocatore professionista (soprattutto Valencia) e anche nazionale spagnolo; finora un’unica esperienza, positiva, nel Valencia Mestalla. I tifosi lorquini possono tornare a ben sperare per la prossima stagione in seconda divisione ma i dubbi sulla dirigenza cinese rimangono e li può dissolvere solo mister Xu; le strategie societarie sono importanti ma lo sono anche la comunicazione e le “community relations”.

Precedente Podolski sul mancato trasferimento al Beijing Guoan: "Sembrava una trattativa criminale" Successivo Fantasfida.it (17° turno CSL): gli Orange Fighters sfidano l'Evergrande, Capello ancora alla ricerca della prima vittoria