Sempre più Cina nel futuro del Bayern Monaco

Il Bayern Monaco già negli scorsi anni aveva cominciato a tessere i propri rapporti societari e finanziari con la Cina. Infatti, nel 2015 aveva istituito una partnership commerciale con Alibaba, la quale ha permesso al club tedesco di istituire un proprio negozio sul portale e-commerce. L’anno successivo ha inoltre istituito una partnership con la CCTV per la condivisione di contenuti esclusive, quali interviste e video, le quali vanno in onda durante il programma Total Soccer, visibile ogni lunedì sera. Grazie a queste due mosse commerciali il Bayern Monaco si è guadagnato un consistente gruppo di fan in Cina arrivando a guadagnare 10 milioni di euro nella tournè estiva del 2016.

La squadra bavarese però non si è affatto fermata a questi primi risultati positivi e nelle ultime settimane ha ufficializzato di aver raggiunto un accordo con la “Gigaset”, colosso tedesco nel campo della telefonia mobile. Così come spiegato da Erich Schmidt, vice presidente dell’area marketing della Gigaset, l’accordo tra le due società prevede di lanciare nei prossimi mesi, in tutta la Cina, dei centri di allenamento e di formazione calcistica per giovani talenti fra i 12 e i 16 anni. Un vero e proprio settore giovanile in grado di far crescere nei prossimi anni i migliori talenti del calcio cinese.

Infine, il Bayern Monaco, ha ufficializzato l’apertura di un ufficio sussidiario nella città di Shanghai spostando parte della propria area direttiva nella nazione cinese. Il motivo di questa significativa decisione è stato spiegato nei giorni scorsi dal direttore dell’internazionalizzazione e della strategia del club bavarese, Jörg Wacker, il quale ha dichiarato che l’ufficio di Shanghai servirà al club tedesco per ampliare i loro già esistenti rapporti commerciali con aziende cinesi del calibro delle già citate “Alibaba”, “CCTV” e con la recente aggiunta di “Tmall shop”.

Così come aggiunto dal CEO del Bayern, Karl-Heinz Rummenigge, la Cina rappresenta sempre di più il futuro del mondo del calcio, sia dal punto di vista sportivo, sia e soprattutto dal punto di vista finanziario e commerciale. Rummenigge ha concluso dichiarando che l’obbiettivo del Bayern Monaco è quello di accelerare nei prossimi anni i propri rapporti commerciali con aziende e società sportive cinesi col fine di ampliare gli orizzonti del club bavarese permettendo a quest’ultimo anche in futuro di occupare un ruolo di leadership sportiva e finanziaria a livello mondiale.

 

I commenti sono chiusi.