Road to Russia 2018: nuovi partner commerciali cinesi per le Nazionali di Argentina e Brasile

Nell’ultimo periodo, in vista della Coppa del Mondo di Russia 2018 che inizierà il prossimo giugno, le aziende cinesi stanno guardando sempre con maggior inetresse alle nazionali. Come vi avevamo riportato qualche settimana fa, le Federazioni di Belgio e Portogallo hanno siglato accordi commerciali con brand cinesi per le loro Nazionali, mentre più recentemente è toccato a Brasile e Argentina.

La nazionale Carioca allenata dal Tite ha firmato un accordo con la piattaforma di trading online Zhuanghuan, di proprietà della 58.com (main sponsor della China League One)

“After a short-term change of players, Brazil has once again become a strong team in the international football arena,” Ha dichiarato il CEO della Zhuanghuan, Huang Wei “Youth and passion in the team are also what we want to deliver to our users.”

L’influenza del calcio brasiliano in Cina è notevole, vista la quantità di giocatori verdeoro in Chinese Super League e Leaguee One, fra cui spiccano i nomi di star internazionali come Hulk e Oscar (Shanghai Sipg); Alex Teixeira e Ramires (Jiangsu Suning). Al Mondiale potrebbero farà parte della selezione brasiliana  il centrocampista del Beijing Guoan, Renato Augusto,  oltre a Paulinho, ora al Barcellona, ma fino alla scorsa estate militava nel Guangzhou Evergrande di Felipe Scolari.

La nazionale argentina invece ha accolto come partner commerciale la Zutan Oumei Hui, azienda produttrice di pavimenti in legno, con quartier generale a Suzhou (città della provincia di Jiangsu) e quotata nella borsa di Shenzhen dal 2011. Il 10 maggio invece è stata la volta della Vanward, azienda per i prodotti della casa, in particolar modo della cucina.

La colonia di giocatori argentini in Cina è molto meno folta rispetto a quella brasiliana, ma anche per l’albiceleste vi potrebbe essere un rappresentante dalla CSL per il mondiale, ovvero Javier Mascherano, che dallo scorso febbraio milita nell’Hebei Fortune nel quale troviamo anche Ezequiel Lavezzi. Negli anni scorsi hanno militato in Cina nomi argentini molto importanti come Carlos Tevez (flop assoluto allo Shenhua) e Dariò Conca, autentica leggenda di Guangzhou Evergrande e Shanghai Sipg.

Anche le principali stelle di Brasile e Argentina hanno firmato accordi con brand cinesi, ci riferiamo a Neymar e a Messi. Il brasiliano del Paris Saint Germain è global ambassador del produttore di televisori TCL, mentre la Pulce di Huawei e di Mengniu: il più importante produttore di smartphone in Cina, mentre il secondo è un produttore di latte originario della Mongolia Interna, che funge anche da sponsor per la Fifa. Messi inoltre, come risultato dall’ultimo report della Mailman Group, è il giocatore più popolare sui Social Media cinesi.

In vista del mondiale non saranno solo le più forti Nazionali del Mondo a supportare le società cinesi ad espandersi nel mercato occidentale, dato che anche la Fifa annovera innumerevoli sponsor provenienti dal paese del dragone, fra cui il già citato Mengniu Group, il produttore di cellulari Vivo (più noto per le sue collaborazioni con l’NBA), la Dalian Wanda (ex proprietaria dell’Atletico Madrid), ed infine il produttore di elettrodomestici Hisense.

In fin dei conti, se la Coppa del Mondo di Russia 2018 non annovererà la Nazionale guidata da Marcello Lippi, parlerà comunque cinese.

 

 

Precedente Rassegna Stampa 14-05-2018: un'entusiasmante corsa al titolo, la CSL apre un account Twitter ufficiale Successivo ACL,West Zone (ottavi/R): Impresa del Persepolis, Xavi ai quarti, tutto facile per l'Al Duhail