Dongbei-Calcio di Frontiera: viaggio fra le dinastie passate nel Liaoning e la prefettura coreana di Yanbian

L’area situata a nord est della Cina è nota come Dongbei e comprende le province di Liaoning, Jilin e l’Heilongjiang, quest’ultima famosa per le rigide temperature invernali e per le meravigliose architetture di ghiaccio. Una terra remota, situata fra la Nord Corea, la Mongolia Interna e la Russia.

Nelle scorse puntate della rubrica Calcio di Frontiera abbiamo visto come la maggior parte delle minoranze etniche sono concentrate nella parte occidentale della Cina. Il Dongbei, conosciuto in passato anche come Manciuria (un nome in voga durante il periodo della dominazione giapponese negli anni ’30) prende il nome della minoranza etnica cinese che ha dominato l’impero nei secoli scorsi ed è un’area calcisticamente ricca, con ben 9 club professionistici sparsi fra le tre province (vedi elenco in fondo).

In quest’articolo analizzeremo le aree calcistiche più note, quelle di Liaoning, nelle città di Shenyang e Dalian, per poi spingersi più a nord, a Yanji, nella prefettura coreana.

Gli altri appuntamenti della Rubrica Calcio di Frontiera:

Lijiang-Calcio di Frontiera: a sud delle nuvole
Xinjiang-Calcio di Frontiera: “Il sole è alto, l’imperatore è lontano”
Inner Mongolia-Calcio di Frontiera: Daniele D’Eustacchio, da Melzo a Wuhai, racconta il calcio nel deserto
Guizhou-Calcio di Frontiera: Wen Xiatong, ‘la’ presidente dello Zhicheng FC

Dall’impero alla Repubblica.

Risultati immagini per qing dynasty

Quella manciuriana è stata l’ultima dinastia imperiale e prese il potere nel 1644 quando salì al potere Aisin Gioro. Dalla Manciuria, l’imperatore espanse i propri domini alla Cina continentale. Lo sgretolamento del potere avvenne a metà dell’800, con la Guerra dell’Oppio, che vide gli inglesi annettere al proprio dominio Hong Kong. Iniziò il secolo della vergogna per il popolo cinese, con il paese che si frammentò in cricche militari con a capo “I Signori della Guerra”, ovvero stranieri che avevano invaso l’impero.

L’ultimo imperatore Guangxi, morì nel 1908, e tre anni più tardi, Sun Yat Set, leader del Kuomitang, il partito nazionalista, proclamò l’indipendenza della Repubblica Cinese a seguito della rivolta di Wuchang, con la fine definitiva dell’era imperiale e della Dinastia Qing.

La Manciuria oggi continua a giocare un ruolo importante nell’economia cinese, inparticolar modo nel settore industriale, a discapito della crisi del 2015 che ha colpito maggiormente proprio l’area nord orientale, la quale è stata l’unica a decrescere. La provincia più importante è quella di Liaoning, con Dalian e il capoluogo Shenyang che sono le due città di riferimento. Spostandosi ancora più a nord invece, nella Provincia di Jinan, ci ritroviamo a Yanbian, ovvero la prefettura coreana.

Le vecchie Dinastie di Dalian e Shenyang

Risultati immagini per liaoning asian cup champions
Il Liaoning campione d’Asia

 

 

Oggi parliamo del Guangzhou Evergrande come miglior squadra del calcio cinese, ma questo ruolo così dominante, che ora staziona a meridione, negli anni ’90 era situato a nord est, prima a Shenyang, con il Liaoning FC e successivamente a Dalian, con lo Shide, ovvero il club più titolato di Cina. I fasti di quei tempi sono ben lontani, il Liaoning ogni anno lotta disperatamente per conservare la propria posizione in Chinese Super League, mentre lo Dalian Shide non esiste più.

Il primo club cinese ad aver vinto una manifestazione continentale è stato il Liaoning nel 1990, nella doppia finale giocata contro i giapponesi del Nissan Yokhoama. Il club di Shenyang ha dominato i campionati interni vincendone quattro di fila dal 1990 al 1993, ma con l’avvento del professionismo è crollato per poi retrocedere drasticamente nel 1995.

La caduta del Liaoning ha lasciato spazio ad un altro club dell’omonima provincia, il Dalian Wanda FC (successivamente Shide), un nome alquanto famigliare, dato che stiamo parlando della stessa società di Wang Jianlin che oggi è proprietaria del 20% di Atletico Madrid e della totalità di Infront. La squadra di Dalian è la più titolata nella storia di Cina, con otto titoli vinti, ma il club si è sciolto nel 2012, a causa degli innumerevoli debito contratti dalla proprietà Shide (subentrata a Wang nel 1999), per essere inglobata dal Dalian Aerbin (oggi Dalian Yifang), il secondo club della città nato solo nel 2009.

Risultati immagini per dalian shide
La vecchia gloria del Dalian Shide

Nonostante l’assenza di club di spessore, il calcio continua ad essere radicato nella cultura popolare delle due città. Dalian nel 2012 è stata una delle cinque sedi per l’avvio del programma pilota sulla riforma statale, mentre Shenyang è stata nominata “città del calcio” e nel suo impianto Olimpico vengono ospitate le partite della Cina nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo nel 2018, grazie all’accordo siglato fra lo Shenyang Sports Bureau, la CFA e Infront. Inoltre il Liaoning, che milita nella Chinese Super League, ha stretto un rapporto di collaborazione con i tedeschi del Koln FC per lo sviluppo delle infrastrutture sportive. Inoltre a Shenyang dal 2016 si svolge la Gothia Cup, il torneo giovanile più importante e ampio al mondo.

Nel Liaoning i tempi dei grandi trionfi sono ben lontani, ma con i giusti investimenti, le vecchie dinastie in futuro potranno rialzare la testa.

La prefettura coreana

Nella Manciuria, questa volta nella provincia di Jinan, un’altra realtà si sta affermando ed è quella dello Yanbian Funde, ovvero la squadra coreana di Cina. Il club si situa nella città di Yanji, con soli 650.000 abitanti e si situa nella Prefettura Coreana.

La grande migrazione avvenne nel 19mo secolo, dopo la fondazione della Repubblica di Cina a seguito della caduta dei Qing. A seguito della fine della seconda guerra mondiale, dei due milioni di coreani presenti in Manciuria, ne rimasero poco più di un milione e parteciparono alla guerra Civile dalla parte del PCC di Mao, che avrebbe dato vita alla Repubblica Popolare nel 1949.

Risultati immagini per yanbian funde
Yanbian Funde-Jiangsu Suning 3-0

Oggi a Yanbian risiedono più di mezzo milione di coreani e la loro lingua in tale area è primaria tanto quanto il mandarino. Anche il club Yanbian Funde annovera molti elementi provenienti dalla Corea del Sud, a partire dall’allenatore Park Ha Tae, a cui si aggiungono tre giocatori in rosa, fra i quali spicca l’attaccante Yoon Bit Garam. Il club di Yanji ha militato nella League One per dieci anni, dal 2005 fino al 2015, e a sorpresa si è guadagnato la promozione in Chinese Super League, dove ha concluso il campionato al nono posto, mietendo vittime illustri lungo il suo percorso, come lo Jiangsu Suning, che è uscito sconfitto per 3-0.

Quella dello Yanbian, può sembrare una realtà inedita nella realtà del calcio cinese, ma la storia di questo club risale agli anni ’50 e addirittura annovera un titolo nazionale conquistato nel 1965, in un campionato a 12 squadre di sola andata, concluso con un punto di vantaggio sul Beijing Sport Institute e tre sull’August 1st, ovvero la Squadra dell’esercito.

Dopo anni di oblio passati nella categoria inferiore, anche quella dello Yanbian è una realtà da tenere d’occhio, soprattutto perché rappresenta un ponte fra Cina e Italia, dato che il club da due anni è gemellato con l’Atalanta.

I club professionistici del Nordest

-Liaoning (Chinese Super League): 9 campionati, 2 FA Cup, 1 Supercoppa, 1 Champions League
-Shenyang Urban (China League Two): nessun titolo
-Shenyang Dongjin (China League Two): 1 China League Two
-Dalian Yifang* (China League One): 1 China League One, 1 China League Two
-Dalian Transcendence (China League One): nessun titolo
-Dalian Boyang (China League Two): 1 China Amateur Football League
-Changchun Yatai (Chinese Super League): 1 Campionato CSL, 1 Campionato League one
-Yanbian Funde (Chinese Super League): 1 campionato nazionale, 1 China League One, 1 China League Two
-Heilongjiang Lava Spring (China League Two): nessun titolo

*Dalian Shide: 8 campionati, 2 League One, 1 League Two, 3 Fa Cup, 3 Super Cup

Precedente Guida alla fase a gironi della AFC Champions League 2017, East Zone Successivo Il calcio di frontiera cinese: dal Dongbei allo Yunnan, passando per i deserti di Mongolia e Xinjiang