La Top 11 Rivelazioni della Chinese Super League 2016

Il campionato cinese non da molto spazio a giovani, come ho evidenziato in questo report che prende in esame le prime quindici giornate di campionato, in media gli U23 hanno giocato solo 134’ a partita, contro la media di 300-400’ per gli U21 nei massimi campionati europei. Questo fatto ha delle profonde ripercussioni sullo sviluppo delle nazionali giovanili, infatti come abbiamo visto quest’’anno, l’U16 non si è qualificata alla manifestazione di categoria e le rappresentative U19 e U23 non hanno nemmeno passato la fase a gironi. Questo non vuol dire che i giovani e promettenti cinesi non militano in Chinese Super League.

Blog Calcio Cina ha selezionato per voi la Top 11 rivelazioni del campionato 2016

cattura-di-schermata-10

YAKE WU (Portiere, Yanbian Funde)

Se l’età media del campionato è abbastanza alta, questo fattore è molto accentuato nel ruolo del portiere. Ho selezionato Yake Wu dello Yanbian Funde, 25 anni, uno dei massimi protagonisti del campionato sorprendente della squadra della prefettura coreana.

Anno di nascita: 1991
Presenze in campionato: 18
Gol subiti: 23
Clean Sheet: 6

HUAN FU (Terzino Sinistro, Shanghai Sipg)

Alla sua prima stagione da titolare, è stato utilizzato con regolarità da Sven Goran Eriksson su entrambi i fronti della difesa

Anno di nascita: 1993
Presenze in Campionato: 20
Gol segnati: 1

ANG LI (Difensore centrale, Jiangsu Suning)

Sorprendente, è stato il perno della squadra seconda in campionato con tutti e tre gli allenatori che sono transitati. Buon senso del gol, è capace a segnare anche su punizione. E’ il futuro della nazionale

Anno di Nascita: 1993
Presenze in Campionato: 22
Gol Segnati: 2

LI XIAOMING (Difensore Centrale, Henan Jianye)

Il più giovane di questa lista, classe 1996 è stato eletto come miglior giovane dal campionato agli awards cinesi. Dopo l’assenza di Eddi gomes si è caricato sulle spalle la difesa della squadra di Zhengzhou

Anno di Nascita: 1996
Presenze in Campionato: 21
Gol Segnati: 1

WANG SHENGYANG (Terzino destro, Guangzhou Evergrande)

Formatosi in Belgio al Club Brugges, ha approfittato dell’infortunio e le numerose assenze di Zhang Linpeng per mettersi in mostra e scavalcare le gerarchie nello scacchiere di Scolari

Anno di Nascita: 1993
Presenze in Campionato: 22
Gol Segnati: 0

TRAWALLY (Esterno sinistro, Yanbian Funde)

Giovanissima speranza del calcio africano, proveniente dal Gambia, dopo essersi reso protagonista della promozione dello Yanbian lo scorso anno, giunge alle luci della ribalta del calcio cinese con una stagione pazzesca. E’ destinato a una big del campionato con questi numeri

Anno di Nascita: 1994
Presenze in Campionato: 26
Gol Segnati: 8

ZHUNY GAO (Mediano, Hebei Fortuna)

In prestito dallo Shandong Luneng, si spartisce il ruolo di titolare al fianco di Stephan Mbia assieme all’altro giovane Luo Senwen. L’esperienza maturatagli permetterà di giocarsi le proprie carte la prossima stagione alla corte di Felix Magath, a meno che Pellegrini non sia intenzionato a riscattarlo

Anno di Nascita: 1995
Presenze in Campionato: 23
Gol Segnati: 0

LIAO LISHENG (Mediano, Guangzhou Evergrande)

Unica nota lieta della nazionale U23 con tre gol in altrettante partite. Nel club è chiuso da Paulinho e Zheng Zhi, ma ogniqualvolta è chiamato in causa risponde positivamente. Sa immedesimarsi in più ruoli, anche nella mezzala e nell’esterno nel 4-2-3-1.Rappresenta il futuro per le Tigri del Canton

Anno di Nascita: 1993
Presenze in Campionato: 15
Gol Segnati: 1

XIE PENGFEI (Esterno destro, Jiangsu Suning)

Uno dei tanti grandi investimenti della squadra di Nanchino, che ha versato 4 milioni di euro nelle casse dell’Hangzhou Greentown. Purtroppo Xie Pengfei è stato condizionato da un infortunio, ma le sue prestazioni, in particolar modo nel finale di stagione lo hanno reso un elemento imprescindibile

Anno di Nascita: 1993
Presenze in Campionato: 15
Gol Segnati: 2

KOUASSI (Seconda Punta, Shanghai Sipg)

Dopo essere stato parcheggiato nella squadra riserve lo scorso anno per l’arrivo di Gyan, quest’anno si impone come titolare fisso nello scacchiere di Eriksson, con prestazioni che convinceranno la dirigenza delle Metal Eagles a puntare su di lui anche il prossimo anno dati gli ampi margini di miglioramento

Anno di Nascita: 1994
Presenze in Campionato: 28
Gol Segnati: 8

DONG XUESHENG (Prima punta, Hebei fortune)

Non ci sono giovani cinesi nel ruolo di prima punta, ma per Dong Xuesheng si può parlare di rivelazione, almeno nella prima parte di stagione, dove per un certo punto ha guidato la classifica marcatori. Nel girone di ritorno è collassato assieme al resto della squadra. Rimane un valido candidato per l’attacco in nazionale

Anno di nascita: 1989
Presenze in campionato: 29
Gol segnati: 9

PARK HA TAE (Allenatore, Yanbian Funde)

Partito da maggior candidato alla retrocessione, guadagna comodamente la salvezza esprimendo con il suo Yanbian un gioco concreto, fatto di fulminanti ripartenze, con il quale ha abbattuto rivali ben più quotati come lo Jiangsu Suning (3-0 in casa) e addirittura ha pareggiato al Tianhe Stadium di Guangzhou. La dimostrazione di come si possano ottenere grandi risultati anche senza investire quantità spropositate di soldi.

Punti: 36
Posizione Finale: nono posto
Record: 10V, 7N, 13P
Gol fatti/Gol subiti: 39/41

Precedente Il Bayern Monaco sempre più forte sul mercato cinese Successivo Gracias Señor Manzano