Dopo la nuova Champions, la Dalian Wanda crea la China Cup

La Dalian Wanda dopo aver preso contatti con i massimi campionati europei per la creazione di una nuova Champions League, in alternativa alla competizione Uefa (leggi qui), ha annunciato una nuova competizione ufficiale, la China Cup.

Il torneo si giocherà per la prima volta tra il 9 e il 16 gennaio 2017 e avrà cadenza annuale. L’edizione 2017 della Coppa si giocherà nella regione autonoma di Guangxi, nella città di Nanning e vedrà la partecipazione di sole quattro squadre asiatiche, con l’introduzione delle europee e della americane a partire dal 2018 e l’obiettivo futuro di portarla a otto squadre.

La China Cup sarà la prima competizione internazionale riservata alle nazionali sul suolo cinese e il progetto del miliardario Jianlin e della China Football Association è stato approvato dalla AFC e dalla FIFA, di cui la Dalian Wanda è il main sponsor fino all’edizione del mondiale del 2030.

Come ben sappiamo, l’obiettivo ultimo della riforma cinese del calcio, prevede la vittoria di un mondiale entro il 2050 e lo svolgersi di un’edizione in Cina entro il 2030. Non si tratta solo di titoli, il calcio deve trainare l’intera industria sportiva della Cina fino a diventare la prima del mondo entro il 2025, con una crescita annuale del 20%. Manifestazioni come la China Cup possono certamente aiutare nella difficile impresa di far innamorare il pubblico cinese del calcio.

A trainare il progetto vi è l’onnipresente figura di Wang Jianlin, presidente della Dalian Wanda, proprietario del 20% delle quote dell’Atletico Madrid e della maggioranza di Infront, quindi del sistema dei diritti televisivi. Ad oggi possiamo dire che Wang è la persona più influente del settore calcistico, alla quale si deve lo spostamento del baricentro calcistico verso est. Se la China Cup prenderà piede e la Uefa sarà spodestata dalla nuova competizione targata Wanda, allora potremo con assoluta certezza parlare di un calcio sino centrico… finalmente.

 

 

 

Precedente Buongiorno a Gramellini, che di Cina non ha capito nulla Successivo Shandong Luneng-Shijiazhuang 4-0: Tardelli si congeda con una doppietta