La Cina tiferà ancora Germania?

A seguito degli ultimi eventi accaduti in Germania che hanno coinvolto la Cina U20, il pubblico cinese continuerà ancora a fare il tifo per la nazionale tedesca?

Lo scorso novembre a Berlino veniva rinnovata e rafforzata un’alleanza fra la Federazione calcistica cinese (CFA) e quella tedesca (DFB) alla presenza di Angela Merkel e del Ministro dell’Educazione Cinese. Nell’accordo era previsto anche la partecipazione di una rappresentativa nazionale cinese U20 nella Regionalliga Sudwest, quarta divisione del calcio Tedesco, ma il progetto è durato una sola partita.

Durante il primo match giocato contro il TSV Mainz, un gruppo di attivisti Pro Tibet si è presentato sugli spalti sventolando le bandiere del Tibet e inneggiando all’indipendenza della provincia cinese. La partita è stata interrotta fintanto che la protesta non è stata pacificamente smobilitata, ma il gruppo Pro Tibet siè detto pronto ad intervenire nelle successive partite che si sarebbero dovute svolgere.

La CFA ha chiesto alla DFB di proibire questo tipo di manifestazioni, mettendola in una situazione alquanto difficile: ovvero preferire la cooperazione calcistica con la Cina alla “libertà di parola”, anche se, come abbiamo sottolineato in un precedente articolo, protestare al giorno d’oggi per l’indipendenza del Tibet significa non conoscere per niente la storia (leggi qui), ma questo ragionamento ovviamente non vale per il pubblico di massa.

Il gruppo a favore dell’indipendenza del Tibet ha agito assieme ai “China U20 Ultras Sudwest”, un altro gruppo tedesco che si è subito opposto all’ingresso della Nazionale Cinese nella Regionalliga. L’utilizzo del nome China Ultras è per sbeffeggiare quella che è la cultura del tifo del popolo cinese, il che ha mandato su tutte le furie i vari gruppi Ultras Cinesi che in queste ultime due settimane si sono uniti compatti al motto di “Chinese Ultras Against China Ultras U20 SudWest”.

Risultati immagini per chinese ultras against china u20 ultras sudwest

Al momento, la CFA e la DFB hanno deciso di rinunciare al progetto della Nazionale Cinese U20 in Germania, il che potrebbe compromettere quelli che sono i saldi rapporti calcistici fra le due nazioni e l’interesse del pubblico cinese nei confronti della Bundesliga.

Una questione di Tifo

Risultati immagini per china germany football supporters

Nel 2014 il prof Simon Chadwick dell’Università di Salford ha condotto una ricerca su 16.000 cinesi che seguono il calcio e ne è emerso che la Germania è la nazionale più seguita e tifata dal popolo cinese. In un’intervista che ci ha rilasciato, sull’argomento Chadwick ha dichiarato: “Tre anni fa abbiamo intervistato 16.000 cinesi che seguono il calcio, e quando gli abbiamo chiesto quale nazionale supportassero oltre la loro, la maggior risposta è stata Germania. Nella mente cinese, il prodotto calcio tedesco è di garanzia assoluta. Vincono la maggior parte delle volte e propongono sempre un bel gioco.”

Un articolo di Vice del 2014 parla proprio della ricerca effettuata da Chadwick e il reporter si è addentrato in un pub di Shanghai durante i quarti di finale della Coppa del Mondo fra Cina e Germania, scoprendo un tifo sfrenato da parte dei cinesi per la nazionale tedesca.

Dato che, come dimostrato da vari studi, il pubblico cinese è maggiormente influenzato dal giocatore più che ne dal club, Chadwick nel 2014 sosteneva che i cinesi che supportavano la nazionale tedesca erano soliti tifare anche per l’Arsenal data la presenza fra i gunners di Mertesacker, Podolski e sopratutto Ozil, un giocatore che gode di grande popolarità in Cina.

Risultati immagini per china germany football supporters

Secondo invece quanto riportato dalla Mailman Group, società di consulenza sportiva, la Bundesliga risulta essere il campionato più famoso nei social media cinesi (Sina Weibo e We Chat), mentre il Bayern Monaco nel 2016 era il club più celebre, mentre l’anno successivo è scalato al secondo posto, superato dal Manchester United.

A seguito della diatriba scoppiata ora in Germania fra le due Federazioni e l’opposizione di una parte del popolo tedesco nei confronti della Nazionale Cinese, c’è da chiedersi se il pubblico calcistico in Cina farà di tutta l’erba un fascio, cambiando repentinamente idea sulla Germania e sul popolo tedesco.

Dobbiamo inoltre considerare anche il fatto che l’episodio potrebbe risollevare l’animo nazionalista cinese, dato che la Germania occupò Qingdao all’inizio del ‘900. Su quanto possa spingersi oltre il nazionalismo cinese, lo abbiamo visto marzo scorso nella diatriba contro la Sud Corea che aveva portato molti cinesi a boicottare prodotti e attività sud coreane.

Una Cooperazione a Rischio

Non è solo il prodotto calcistico tedesco che potrebbe subire un duro contraccolpo, ma anche i rapporti fra i club delle due nazioni che si sono instaurati negli ultimi anni.

Risultati immagini per bayern munchen shenzhen

Il Bayern Monaco ha da poco instaurato un ufficio di rappresentanza a Shanghai ed oltre all’academy che è già operativa nella città di Qingdao, durante l’ultimo Tour estivo in Cina ha presentato anche il progetto per una nuova academy a Shenzhen. Un altro club che ha un ufficio di rappresentanza, ma a Pechino, è il Wolfsburg, che recentemente ha siglato una partnership con la Beijing Sports University per l’instaurazione di una academy di Elite nella città costiera di Qinhuangdao, nella provincia dell’Hebei.

Sempre in tempi recenti, lo Shandong Luneng, club nel quale milita Pellè, ha firmato un accordo di collaborazione con il Borussia Dortmund, mentre il Meizhou Hakka (China League One) ha trovato un partner nell’Hoffenheim. I rapporti instaurati invece gli anni scorsi riguardano Hamburger HSV-Shanghai Sipg, Koln FC-Liaoning ed infine Eintracht Frankfurt-Beijing Enterprises.

Risultati immagini per borussia dortmund shandong luneng

Da quando è stata presentata dal governo centrale la Riforma per lo sviluppo calcistico cinese, la Germania è sempre stata il partner preferenziale della CFA, ma dopo la brutta esperienza della Cina U20 i piani potrebbero cambiare e la Federazione potrebbe infine prediligere maggiormente i progetti di Inghilterra e Spagna, già attivi e ben funzionanti nel mercato cinese.

 

Precedente Omar Khrbin e Son Hueng Min, i "Palloni d'Oro" asiatici del 2017 Successivo Rassegna Stampa (02/12): la Russia e il Mondiale, questione di Soft Power, Juve e Inter continuano la loro espansione in Cina