Le squadre asiatiche alla Fifa Club World Cup

Oggi inizia il Mondiale per Club 2017 negli Emirati Arabi Uniti, una competizione che mette a confronto i vincitori delle sei manifestazioni continentali più i campioni locali dell’Al Jazira FC.

Si inizia oggi alle ore 18:00 italiane, con i padroni di casa che si ritroveranno di fronte il piccolo Auckland City. In caso di vittoria il 9 dicembre ci ritroveremo ad assistere al derby asiatico con i campioni della AFC Champions League, l’Urawa Red Diamonds.

Negli ultimi anni le prestazioni delle squadre asiatiche nella Fifa World Cup sono migliorate sensibilmente, dalle buone prestazioni del Guangzhou Evergrande, fino alle ultime medaglie conquistate dalle compagini giapponesi: il bronzo del Sanfrecce Hiroshima nel 2015 e addirittura l’argento del Kashima Antlers nel 2016 con la finale persa contro il Real Madrid solo ai supplementari.

Ripercorriamo dunque quelle che sono state le tappe storiche delle squadre asiatiche nella Fifa Club World Cup

 

2007-2008: il Giappone sotto i riflettori

Risultati immagini per urawa red diamond etoile

L’edizione del 2007 ha visto per la prima volta una squadra giapponese salire sul podio. Si è trattato dell’Urawa Red Diamonds, fresco vincitore della AFC Champions League, la prima  nella loro storia. Il percorso dei nipponici si è interrotto in semifinale contro il Milan di Ancelotti per 1-0 con rete di Seedorf, per poi conquistare il bronzo nella finalina ai calci di rigore contro i tunisini dell’Ethoile, dopo il 2-2 dei tempi regolamentari.

Stesso percorso l’anno successivo per il Gamba Osaka, che cade in semifinale dopo un rocambolesco 5-3 contro il Manchester United di Rooney e Ronaldo, per poi prevalere per 1-0 contro i messicani del Pachuca.

2009-2010: Capitolo Corea

Risultati immagini per pohang steelers atlante

L’anno successivo a vincere l’AFC Champions League sono i coreani del Pohang Steelers, che vengono sconfitti per 2-1 dall’Estudiantes di Veròn (vicinissimo a battere il Barcellona di Guardiola in finale). Nella finalina il Pohang riesce a prevalere solo ai calci di rigore contro i messicani dell’Atlante.

Nel 2010 è la volta del Seongnam, che però non riesce a conquistare il podio dopo le sconfitte contro l’Inter del triplete in semifinale e  l’Internacional de Porto Alegre nella finalina. I brasiliani a sorpresa sono stati battuti dal Mazembe, una delle due squadre africane (l’altra è la marocchina Casablanca) ad aver raggiunto la finale.

2011: la prima finalina asiatica

Risultati immagini per al sadd kashiwa reysol

Il mondiale torna in Giappone e in semifinale giungono Al Sadd (vincitori della ACL, Qatar) e i padroni di casa del Khasiwa Reysol. Le sue squadre vengono battute rispettivamente da Barcellona e Santos (quello di Neymar), per poi trovarsi a competere per il bronzo. La sfida termina a reti bianche e ai calci di rigore a prevalere sono i qatarioti

2013-2015: le medaglie di legno del Guangzhou

Risultati immagini per sanfrecce hiroshima guangzhou evergrande

Cambiano gli equilibri del calcio asiatico e nel 2013 a vincere la Champions League è il Guangzhou Evergrande di Marcello Lippi, nel quale militavano ancora Dariò Conca ed Elkeson. Alla prima apparizione, nell’edizione svoltasi in Marocco, le Tigri del Canton liquidano per 2-0 gli egiziani dell’Al Ahly per poi arrendersi all’evidente superiorità del Bayern Monaco di Guardiola, fresco di triplete. La finalina è una splendida sfida contro l’Atletico Mineiro di Ronaldinho, che si conclude 3-2 per i brasiliani, con gol decisivo all’ultimo secondo di Diego Tardelli, che avrebbe raggiunto il campionato cinese nel gennaio del 2015 vestendo la maglia dello Shandong Luneng.

Il Guangzhou bissa il successo continentale nel 2015 con Scolari in panchina e ai quarti di finale vince in rimonta contro il Club America per 2-1 con gol all’ultimo respiro di Paulinho. In semifinale un nuovo incontro con la Uefa, stavolta è il Barcellona, che pur senza Messi e Neymar dilaga e trionfa per 3-0 con tre gol di Suarez. Nella finalina gli uomini di Scolari si ritrovano di fronte il Sanfrecce Hiroshima, che in uno stato di forma esaltante conquista il bronzo trionfando 2-1.

2017: Il Kashima Antlers sfiora l’impresa

Risultati immagini per kashima antlers fifa club world cup

Il 2016 ha segnato una svolta nella storia asiatica della Fifa Club World Cup, con il Khasima Antlers che è stato il primo club della AFC a raggiungere la finale nella competizione, poi persa contro il Real Madrid ai tempi supplementari.

I giapponesi reduci dal titolo in J League, partiti dagli ottavi di finale, alla gara d’esordio hanno battuto per 2-1 i neozelandesi dell’Auckland City in rimonta con reti di Akasaki e Kanazaki. Nei quarti di finale partita a senso unico, con un secco 2-0 contro i sudafricani del Mamelodi a firma di Endo e del solito Kanazaki. La vera impresa però è giunta in semifinale, con un roboante 3-0 ai danni dei colombiani dell’Atletico Nacional campione della Libertadores, un risultato che ha segnato una pagina di storia per il calcio giapponese ed asiatico.

La finale contro il Real Madrid, nonostante la sconfitta maturata ai supplementari è una partita da ricordare: il Kashima Antlers al 52′ conduceva per 2-1 grazie alla doppietta di Shibasaki, ma al 60′ giunse il pari di Cristiano Ronaldo su calcio di rigore. Lo stesso portoghese nei tempi supplementari ha siglato altre due reti confermando così il Real Madrid campione del mondo.

Tabellino Fifa World Cup 2017

Il sorteggio non è stato molto fortunato quest’anno: con ogni probabilità il 9 dicembre ci ritroveremo ad assistere al derby asiatico fra l’Urawa Red Diamonds e i padroni di casa dell’Al Jazira, con la vincitrice che affronterà il Real Madrid in semifinale. Vi è un po di Asia anche dall’altra parte del tabellone, con i messicani del Pachuca nel quale milita il giapponese Honda (ex Milan e CSKA Mosca).

 

Precedente Italiani in Cina-Intervista a Andrea Scognamiglio: da Napoli a Changxing per allenare Successivo Nazionale: Lippi e la Cina si apprestano ad affrontale l'EAFF, ecco i talenti da tenere d'occhio