Chinese FA Cup: ultimo atto fra Guangzhou Evergrande e Jiangsu Suning

La Chinese FA Cup ha decretato le due finaliste, ad affrontarsi per il trofeo nazionale saranno le due prime squadre della Chinese Super League: il Guangzhou Evergrande e lo Jiangsu Suning.

Le semifinali di quest’edizione della coppa sono state memorabili, con due derby estremamente sentiti: da una parte la rivalità del Canton fra l’Evergrande e i Blue Lions dell’R&F, dall’altra il Delta Yangtze derby fra lo Jiangsu Suning e lo Shanghai Shenhua, nonchè la replica della finale dello scorso anno, vinta dalla squadra di Nanchino grazie a un gol nei tempi supplementari di Sammir, oggi all’Hangzhou Greentown.

All’andata, il derby del Canton aveva arriso all’R&F, che aveva pareggiato per 2-2 al Tianhe Stadium, mentre lo Jiangsu Suning si era imposto per 2-3 a Shanghai.

Nelle gare disputate quest’oggi, il Guangzhou Evergrande compie una grande rimonta trionfando per 1-3 in casa dei Blue Lions grazie ai gol dei brasiliani. Sblocca le marcature dopo pochi minuti Paulinho, con un tempestivo inserimento in area di rigore premiato dall’assist del solito Goulart. E’ proprio l’ex Cruzeiro a chiudere la disputa al 68′ trasformando un calcio di riogore. Passano appena due minuti, e arriva il terzo gol targato Alan, che ubriaca la difesa avversaria con una serie di dribling per poi trafiggere il portiere avversario con un tiro in diagonale. Di Zahavi il gol della bandiera all’85’ per lo Jiangsu Suning.

Non riesce invece la rimonta allo Shanghai Shenhua, che doveva vincere con due gol di scarto a Nanchino. La partita si conclude per 1-0 in favore dello Jiangsu Suning. L’unica rete giunge nel finale con Alex teixeira che attrae su di se le maglie della difesa avversaria per poi scaricare la sfera per il tiro dal limite di Wu Xi. Fanno discutere le scelte di Manzano, che preferisce risparmiare i suoi migliori uomini in vista del prossimo turno di Chinese Super League per archiviare il terzo posto e tentare di accedere alla prossima Champions. Fra le fila della formazione titolare mancavano i nomi di Martins, Guarin, Moreno e Cao Yunding.

La finale si disputerà con gare di andata e ritorno, con la prima partita che si terrà al Tianhe Stadium il 20 novembre. Sarà dunque un confronto fra le due migliori forze del calcio cinese che si contenderanno anche il titolo della Chinese Super League fino alle ultime battute dato che lo Jiangsu si trova solamente a sei punti a cinque giornate dal termine, e il penultimo turno, vedrà le due squadre confrontarsi a Nanchino in quello che potrebbe essere un match decisivo.

Nel corso della stagione Guangzhou e Jiangsu si sono già affrontate due volte, con la squadra del Canton che ha prevalso in entrambe le occasioni per 2-0, in Supercoppa e in campionato, palesando in entrambe le occasioni un netto dominio. L’ultima vittoria dello Jiangsu nei confronti del Guangzhou risale alla Supercoppa del 2013, ma all’epoca non vi era ancora il Suning, benì lo Jiangsu Sainty.

GUANGZHOU R&F-GUANGZHOU EVERGRANDE 1-3

JIANGSU SUNING-SHANGHAI SHENHUA 1-0

https://www.youtube.com/watch?v=ikxDmBz18So

I commenti sono chiusi.