Esporre il falso: la gravissima gaffe di Calciatori Brutti sullo stadio del Guizhou Zhicheng

30 mila mi piace… 2 mila commenti… 1500 condivisioni… magari li avessi io questi numeri su Blog Calcio Cina.. neanche in un anno li faccio, però scrivo con criterio, portando ai miei lettori sempre la verità, non come ha fatto ieri la pagina di Calciatori Brutti in occasione della prima giornata di Chinese Super League.

Succede che alla partita inaugurale di venerdì fra la neopromossa Guizhou Zhicheng e Liaoning, lo stadio olimpico di Guiyang è vuoto. Così parte la fiera dell’insulto: eh ma guarda questi cinesi… oltre ai giocatori devono comprarsi i tifosi… eh ma questa è la morte del calcio… e il post di Calciatori Brutti che vi riporto qui.

Quante persone avranno letto di una partita senza tifosi e ci hanno creduto? Quello fatto dalla pagina Calciatori Brutti è un danno immane all’informazione, che in Italia è morta da un pezzo e si rivolta nella tomba.

Torniamo indietro a novembre: alla 29ma giornata di China League One il Guizhou batte per 2-1 il Tianjin Quanjian di Cannavaro in una bolgia, e al fischio finale l’invasione di campo da parte dei tifosi per festeggiare una promozione estremamente vicina. Il gesto non piace alla Federazione che decide di squalificare il campo per una giornata, la prima della stagione 2017, ovvero quella di ieri.

Questa è la realtà dei fatti, ma vi hanno fatto credere tutt’altro. E chissà in quanti hanno marciato su questa falsa notizia, ma non ho tempo ne voglia di indagare. Non mi voglio fare il sangue amaro più del dovuto. Ma se avete riportato il falso piuttosto che ne fare i giornalisti o i blogger, tornatevene a scrivere per il giornalino della scuola media.

Siamo nella Cina del 2017, la seconda economia globale, un paese anni luce avanti a tutto il resto, quindi se ad una partita lo stadio è vuoto, due domande bisognerebbe farsele prima di vomitare sentenze. Non siamo nella Cina della Rivoluzione Culturale, non siamo in Nord Corea

Il campionato cinese cari miei è il quinto al mondo per affluenza media agli stadi, con 24000 spettatori a partita nel 2016, più della nostra Serie A, e il Guizhou Zhicheng lo scorso anno aveva più di 10000 spettatori a partita, che per la serie B cinese sono tantissimi.

Quello che odio di questo giornalismo è la quantità di fango che si vuole gettare sulla Cina per partito preso. Ho già dichiarato di non avere una squadra di calcio alla quale sono particolarmente legato, perché vedo questo sport come una forma di comunicazione e di scoperta dell’altro, il che mi ha portato a viaggiare in Cina e a conoscere tante persone. Questo deve essere lo spirito, non quello che mi tocca leggere ogni giorno sui giornali… o su Calciatori Brutti. La Cina di qua… eh ma i cinesi di la…

Sapete che vi dico? Viva la Cina, perché rappresenta il futuro ed è una terra fantastica.

Per chiudere questa mia polemica, vi riporto questo pezzo sulla storia del Guozhou Zhicheng, il club denigrato da false notizie così da riconciliarvi con l’informazione vera: Guizhou-Calcio di Frontiera: Wen Xiatong, ‘la’ presidente dello Zhicheng FC

Buon weekend… non a tutti

Precedente Suning Group si prende tutto: acquistati i diritti in esclusiva della Chinese Super League tramite PPTV Successivo CSL 1° turno: scatenato il Sipg, lo Shenhua travolge il Suning nel derby, esordio amaro per Cannavaro, Paulinho guida l'Evergrande

One thought on “Esporre il falso: la gravissima gaffe di Calciatori Brutti sullo stadio del Guizhou Zhicheng

  1. Morigeratus il said:

    “.. un paese anni luce avanti a tutto il resto…” Dai non esagerare, capisco che la Cina ti è nel cuore ma a tutto c’è un limite. Per il resto sono d’accordo con te peraltro e per quanto quel nome “CalciatoriBrutti” ti dovrebbe già far capire che non si tratta del Corriere della Sera o del N.Y Times. Morigeratezza. Cari miei. Sempre e comunque.

I commenti sono chiusi.