CSL 5° turno: Zahavi guida il Guangzhou R&F ancora in vetta, segue lo Shandong Luneng, prima rete per Pato

Sempre il Guangzhou in testa alla classifica di Chinese Super League, ma questa volta non si tratta dell’Evergrande, bensì dei cugini del Guangzhou R&F di Dragan Stojkovic, seguiti dallo Shandong Luneng che dista un solo punto. Una classifica davvero sorprendente in questo inizio di stagione che vede Evergrande e Shanghai Sipg a 10 punti, appaiate entrambe al terzo posto, mentre lo Jiangsu Suning continua a non trovare la via della vittoria.

DILAGA IL GUANGZHOU R&F, SEGUE LO SHANDONG LUNENG

Quattro reti per riconfermarsi in vetta: il Guangzhou R&F espugna il campo del Liaoning per 1-4, riscattandosi del bruciante pareggio nel derby cantonese di settimana scorsa, che fino al 91’ li vedeva vincitori in casa dell’Evergrande. I Blue Lions continuano ad esprimere un gioco entusiasmante, con la solidità difensiva del giovanissimo Zhengyu, la discesa costante sulla sinistra del capitano Jiang Zhipeng, l’impeccabilità a centrocampo di Urso Junior e le reti di Eran Zahavi, oggi autore di una doppietta. Il primo tempo si chiude in parità, con Zahavi che sbolla su calcio d’angolo e Chamanga che fissa il punteggio dell’1-1 su calcio di rigore. Nella ripresa è puro dominio del Guangzhou R&F, che trova il nuovo vantaggio con Zahavi su assist di Zhipeng, poi è il turno dell’attaccante Xiao Zhi e di Renaitinho. Con questa squadra, questo gioco e questa solidità difensiva (solo tre gol subiti), il Guangzhou R&F può essere una serie contendente per il titolo.

Lo Shandong Luneng si riprende alla grande dopo la sconfitta patita all’ultimo sul campo del Shanghai Sipg, sconfiggendo per 1-0 in casa il Beijing Guoan di fronte a una splendida cornice di pubblico. La partita però parte malissimo per gli uomini di Magath, con un errore dal dischetto di Pellè dopo appena cinque minuti. A decidere la partita è il giovane esterno offensivo Xinghan, con un bolide da fuori area al 37’. La rivoluzione verde dello Shandong Luneng funziona alla grande e sta dando i suoi frutti. Oltre a celebrare il decisivo Xinghan, gli Orange Fighters festeggiano un altro prodotto del loro vivaio, ovvero Liu BinBin, con la 100ma partita giocata in Super League.

POST CHAMPIONS: VINCE SOLO L’EVERGRANDE, PARI FRA SIPG E QUANJIAN, SUNING ANCORA A SECCO

Nel big match del sabato lo Shanghai Sipg di Villas Boas pareggia per 1-1 in trasferta contro il Tianjin Quanjian di Fabio Cannavaro, alla terza partita consecutiva in casa. Un match che vede lo Zenit Sanpietroburgo nel passato, con Hulk che ritrova Witsel da avversario. Da sottolineare ancora una volta come Villas Boas non riesca a trovare una soluzione alla regola che obbliga lo schierare un U23, con l’ennesima sostituzione di Huacheng Zhang dopo poco più di 10 minuti.
Sbloccano le marcature gli ospiti, con Hulk che semina il panico fra la ballerina difesa del Tianjin Quanjian per poi servire Wu Lei, che deve solo appoggiare in rete per il terzo centro stagionale. La ripresa si apre con un rigore concesso agli uomini di Villas Boas, Oscar in settimana in Giappone aveva sbagliato due penalty nella stessa partita, per cui dal dischetto si presenta Hulk, che però calcia a lato. Al 59’ arriva il pari del Quanjian, con la prima rete stagionale di Pato che fissa il risultato sull’1-1.

Nessun problema per il Guangzhou Evergrande che strapazza per 0-3 il Tianjin Teda nonostante sia reduce da un brutto pari a reti bianche in casa del Kawasaki Frontale. Protagonista assoluto della partita è Ricardo Goulart, a segno con una doppietta: un rigore trasformato nel primo tempo e la seconda rete giunta nella ripresa sugli sviluppi di un corner. Goulart serve anche l’assist del k.o. per il terzo gol che porta la firma di Yu Hanchao, al suo secondo centro stagionale. Bruttissima partita del Tianjin Teda di Pacheco, che a discapito di forti nomi in attacco quali Haikang, Hu Rentian e soprattutto l’ex Olympiakos Ideye e il nuovo arrivo Wang Dong, non riesce in alcun modo a sviluppare un’azione offensiva degna di questo nome.

Il paradosso dello Jiangsu Suning: benissimo in Champions (a punteggio pieno e già agli ottavi) e malissimo in campionato, con soli due punti. La compagine di Nanchino sabato ha pareggiato per 1-1 sul campo dell’Henan Jianye. Finalmente in campionato torna Teixeira (Roger Martinez ancora infortunato) e lo Jiangsu svolta letteralmente come visto in Champions. Nonostante tutto è l’Henan a portarsi in vantaggio, con il camerunense Bassogog, che arriva per primo sul rigore sbagliato da Dockal. A togliere le castagne dal fuoco ci pensa ancora una volta Ramires, con l’ex Chelsea che pareggia i conti negli ultimi minuti di partita.

RISORGE LO SHENHUA SENZA TEVEZ, L’HEBEI FORTUNE SPRECA, SECONDO SUCCESSO PER IL CHONGQING

Pur senza Carlos Tevez, out per infortunio, dopo tre turni torna a vincere lo Shanghai Shenhua dopo un rocambolesco 2-3 sul campo dello Changchun Yatai. Per i padroni di casa non basta la doppietta di Ighalo per evitare l’ennesima sconfitta stagionale e l’ultimo posto in solitaria. Apre le marcature Guarin e l’ex Watford fra primo e secondo tempo ribalta la partita. Per lo Shenhua Cao Yunding (terzo centro stagionale) trova la via del pari e a decidere la partita è ancora una volta il capitano colombiano Giò Moreno, che ora guida la classifica marcatori con cinque gol. Al termine della partita, Jang SooLee, il tecnico del Changchun Yatai, ha dato le dimissioni.

Poteva balzare a 11 punti e superare Sipg e Guangzhou, ma l’Hebei Fortune spreca tutto e pareggia per 1-1 in casa dello Yanbian Funde, che trova così il secondo punto e il primo gol in stagione. Gli uomini di Pellegrini, reduci da uno strabiliante 4-2 ai danni dello Shenhua, sbloccano le marcature nella ripresa grazie ai sudamericani: Assist di Lavezzi e rete di Aloisio. La compagine dell’Hebei però non chiude la disputa e al 76’ la doccia gelate con la rete del coreano Seung Dae, che ha pure l’occasione per siglare la vittoria al 90’, ma sbaglia di fronte al portiere avversario.

Anticipo del venerdì a reti cinesi, con il Chongqing Lifan che vince quello che è stato nominato il derby dell’amicizia e del sud ovest, grazie al 2-1 inferto al neopromosso Guizhou Zhicheng,decidono le reti di Nan e di Qing, propiziate dalle splendide giocate di Fernandinho. Il Lifan sale così al sesto posto a 8 punti, con due vittorie, la prima conquistata settimana scorsa sul campo dello Jiangsu Suning.

RISULTATI

CHONGQING LIFAN-GUIZHOU ZHICHENG 2-1 (10’ NAN, 88’ QING, 90’ YUNLONG)

CHANGCHUN YATAI-SHANGHAI SHENHUA 2-3 (18’ GUARIN, 40’pk, 50’ IGHALO, 52’ CAO YUNDING, 88’ MORENO)

TIANJIN QUANJIAN-SHANGHAI SIPG 1-1 (38’ WU LEI, 59’ PATO)

HENAN JIANYE-JIANGSU SUNING 1-1 (13’ BASSOGOG, 79’ RAMIRES)

SHANDONG LUNENG-BEIJING GUOAN 1-0 (37’ XINGHAN)

YANBIAN FUNDE-HEBEI FORTUNE 1-1(59’ ALOISIO, 76’ SEUNG DAE)

TIANJIN TEDA-GUANGZHOU EVERGRANDE 0-3 (13’pk, 72’ GOULART, 84’ YU HANCHAO)

LIAONING-GUANGZHOU R&F 1-4 (18’,61’ ZAHAVI, 39’pk CHAMANGA, 71’ ZHI, 76’ RENAITINHO)

CLASSIFICA

1. Guangzhou R&F 5 4 1 0 10:3 13
2. Shandong Luneng 5 4 0 1 8:3 12
3. Guangzhou 5 3 1 1 11:7 10
4. Shanghai SIPG 5 3 1 1 12:6 10
5. Hebei 5 2 3 0 7:4 9
6. Chongqing Lifan 5 2 2 1 5:5 8
7. Tianjin Quanjian 5 2 2 1 4:4 8
8. Beijing Guoan 5 2 1 2 5:5 7
9. Shanghai Shenhua 5 2 1 2 11:9 7
10. Liaoning 5 1 3 1 7:8 6
11. Tianjin Teda 5 1 2 2 2:5 5
12. Guizhou Zhicheng 5 0 3 2 3:5 3
13. Henan Jianye 5 0 3 2 2:4 3
14. Yanbian 5 0 2 3 1:5 2
15. Jiangsu Suning 5 0 2 3 3:10 2
16. Changchun Yatai 5 0 1 4 4:12 1

Lascia un commento

*