CSL 16° turno: Jonathan Soriano affossa l’Evergrande, cade anche il Sipg a Changchun, beffa al 94′ per Capello, vince ancora il Quanjian di Cannavaro

Sedicesimo turno di Chinese Super League, il primo del girone di ritorno che ci ha riservato risultati inaspettati, con le prime tre della classe, Guangzhou Evergrande, Shanghai Sipg e Hebei Fortune che rimediano una sconfitta. Continua a scalare posizioni il Tianjin Quanjian di Cannavaro, mentre per lo Jiangsu Suning di Fabio Capello sembra non esserci alcuna cura.

CLAMOROSI TONFI PER GUANGZHOU EVERGRANDE E SHANGHAI SIPG

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, sta praticando uno sport e spazio all'aperto

Beijing Guoan: Jonathan Soriano

Dopo la sconfitta per 4-3 sul campo del Tianjin Quanjian, era lecito aspettarsi una reazione d’orgoglio da parte del Guangzhou Evergrande a Pechino contro il Beijing Guoan, alla prima in panchina per l’ex Leverksen Roger Schmidt. Allo Stadio dei Lavoratori abbiamo assistito letteralmente a un massacro, con le Imperial Guards che hanno travolto la capolista per 2-0 con doppietta di Jonathan Soriano, uno dei pupilli di Schmidt sin dai tempi del Red Bull Salisburgo. Il Beijing Guoan non giocava così bene dai tempi di Manzano: una mediana solidissima con Ralf e Renato Augusto, la spinta costante dei terzini (menzione speciale per Li Lei) e uno Zhang Xizhe sulla trequarti che pare essere rinato.

Changchun Yatai-Shanghai Sipg: Ighalo affronta Carvalho

Seconda sconfitta consecutiva per il Guangzhou Evergrande, fatto che non accadeva dal 2009, ma gli uomini di Scolari riescono a mantenere la testa della classifica, dato che lo Shanghai Sipg clamorosamente crolla sul campo dello Changchun Yatai per 4-2. Senza quattro titolari (Hulk, Wu Lei, Fu Huan e Oscar) e Villas Boas, le Metal Eagles di Shanghai mostrano di essere una squadra molto limitata e dopo 30 minuti si trovano già sotto di tre reti (a segno Hustzi su rigore, Jiang e Tang Long). Nella ripresa il Sipg accorcia subito le distanze grazie all’autogol del difensore Zhang Xiaofei, ma Ighalo al 58′ chiude la partita riponendo il triplo vantaggio. Ultimo gol del Sipg segnato dal subentrato Li Shenlong.

A partire dal prossimo match in casa dello Yanbian Funde lo Shanghai Sipg ritroverà Wu Lei e Hulk, così da poter riproporre un tridente spettacolare con Elkeson in vista dello scontro diretto in casa contro il Guangzhou Evergrande del 22 luglio, in un match che decreterà molto probabilmente le sorti dello scudetto e che anticiperà il doppio confronto fra le due compagini cinesi ai quarti di finale di AFC Champions League.

NIENTE DA FARE PER CAPELLO: JIANGSU ANCORA ULTIMO

L'immagine può contenere: 1 persona, sta praticando uno sport e spazio all'aperto

La frustrazione di Fabio Capello

Una vera e propria maledizione per lo Jiangsu Suning di Fabio Capello che fino all’81’ stava per rinascere nel sentito Delta Yangtze Derby contro gli odiati rivali dello Shanghai Shenhua. Il Suning conduceva per 2-0 dopo mezzora grazie alla rete del capitano Wu Xi e al rigore trasformato dal Alex Teixeira. La partita inoltre, si era messa in netta discesa dato che Guarin è stato costretto a lasciare il campo per infortunio al 38′, con lo Shenhua che rimaneva solo con Giovanni Moreno come straniero in campo.

Il Suning non riesce a chiudere la pratica e negli ultimi dieci minuti, è proprio Giovanni Moreno a siglare le due reti che valgono un pareggio insperato. Con le due reti siglate il centrocampista colombiano sale a nove centri in campionato e 44 con la maglia dello Shenhua, diventando così il miglior marcatore nella storia del club (da quando esiste il professionismo).

L'immagine può contenere: una o più persone, persone che praticano sport e persone in piedi

Fernandinho e Alan Kardec

Lo Jiangsu Suning condivide l’ultimo posto con lo Yanbian Funde, travolto in casa per 4-0 dal Chongqing Lifan, squadra in splendida forma dove si mettono in mostra Alan Kardec (doppietta) e il brasiliano Fernandinho con un gol e un assist. L’ex Flamengo classe 1993, nelle ultime tre partite ha messo a segno due reti e servito quattro assist.

L'immagine può contenere: 1 persona

Guizhou Zhicheng: Jelavic

Quattordicesimo posto occupato dal Liaoning, le Tigri del nord est vivono un momento assolutamente buio: dopo la sconfitta sul campo dello Shenhua per 8-1 (OTTO!!) giunge un K.O. interno per 1-0 in uno scontro salvezza contro il Guizhou Zhicheng di Manzano, che conquista i tre punt grazie al rigore trasformato dal croato Jelavic (ottavo centro stagionale).

CORSA ALLA CHAMPIONS: 

L'immagine può contenere: una o più persone e persone che praticano sport

Bassogog travolge l’Hebei Fortune

Al terzo posto rimane l’Hebei Fortune nonostante la clamorosa sconfitta in casa contro l’Henan Jianye per 3-2. La squadra di Lavezzi e Pellegrini viene letteralmente travolta dalla potenza del camerunense Bassogog, che causa l’autogol di Hang Ren e poi sigla una doppietta. I padroni di casa rieagiscono solo nella ripresa con la doppietta messa a segno da Lavezzi, ma questo non basta per evitare il primo K.O. casalingo della stagione. Seconda partita disputata dall’ex Roma Gervinho, il quale ha fatto il suo ingresso in campo al 31′ per poi servire l’assist per il primo gol dell’argentino. Per l’Hebei Fortune sono tre le partite consecutive senza vittorie.

Fabio Cannavaro, ora quarto in classifica con il suo Tianjin Quanjian

Il Tianjin Quanjian di Cannavaro continua a scalare posizioni e si porta a una sola lunghezza dall’Hebei Fortune grazie al successo in extremis in casa sul Guangzhou R&F per 2-1. I padroni di casa dovevano rinunciare a Pato per squalifica (somma di ammonizioni), ma questo non gli ha impedito di tessere il ritmo del match e di siglare la rete che sbloccala partita con Sun Ke (secondo centro consecutivo). Gli uomini di Stojkovic pareggiano alla fine del primo tempo con un colpi di testa di Zahavi, capocannoniere del torneo con quattordici reti. La partita sembrava doversi avviare verso il pareggio, ma al 91′ la difesa dell’R&F buca l’intervento e questo premia Witsel che insacca in rete. Dodici punti nelle ultime cinque gare per gli uomini di Cannavaro e terzo posto che si avvicina sempre di più.

L'immagine può contenere: 2 persone

Diego Tardelli: dieci gol in campionato

Nell’ultima partita di giornata netta vittoria per gli Orange Fighters in trasferta sul Teda con il decimo gol il campionato di un immenso Diego Tardelli mentre Pellè rimane ancora a secco. Quarto posto a parimerito con il Quanjian a quota 28 ma con una partita da recuperare e settimana prossima c’è lo scontro in casa del Guangzhou Evergrande (37). Vincendo entrambe le partite lo Shandong potrebbe portarsi a tre punti dalla vetta.

RISULTATI

LIAONING-GUIZHOU ZHICHENG 0-1 (18′ Jelavic pk)

HEBEI FORTUNE-HENAN JIANYE 2-3 (11′ Hang Ren og, 15′ 58′ Bassogog, 78′ 83′ Lavezzi)

JIANGSU SUNING-SHANGHAI SHENHUA 2-2 (2′ Wu Xi, 33′ Teixeira pk, 81′, 94′ Giovanni Moreno)

BEIJING GUOAN-GUANGZHOU EVERGRANDE 2-0 (1′, 51′ Jonathan Soriano)

YANBIAN FUNDE-CHONGQING LIFAN 0-4 (46′ Nan Song, 52′[pk] 86′ Alan Kardec, 83′ Fernandinho)

TIANJIN QUANJIAN-GUANGZHOU R&F 2-1 (25′ Sun Ke, 45′ Zahavi, 91′ Witsel)

CHANGCHUN YATAI-SHANGHAI SIPG 4-2 (22′ Hustzi pk, 26′ Jiang, 29′ Tan, 54′ Zhang og, 58′ Ighalo, 66′ Li Shenlong)

TIANJIN TEDA-SHANDONG LUNENG (31′ Jindong, 81′ Tardelli)

CLASSIFICA

1. Guangzhou Evergrande 16 12 1 3 35:20 37
2. Shanghai SIPG 16 11 3 2 40:16 36
3. Hebei 16 8 5 3 25:16 29
4. Tianjin Quanjian 16 8 4 4 23:19 28
5. Shandong Luneng 15 8 4 3 25:13 28
6. Guangzhou R&F 16 6 6 4 24:22 24
7. Beijing Guoan 16 6 4 6 21:23 22
8. Chongqing Lifan 16 5 6 5 22:21 21
9. Shanghai Shenhua 15 5 5 5 31:22 20
10. Changchun Yatai 16 5 4 7 19:23 19
11. Guizhou Zhicheng 16 4 6 6 16:21 18
12. Henan Jianye 16 3 6 7 17:23 15
13. Tianjin Teda 16 3 5 8 10:23 14
14. Liaoning 16 3 4 9 19:37 13
15. Jiangsu Suning 16 1 7 8 15:26 10
16. Yanbian 16 2 4 10 11:28 10

Lascia un commento

*