Coppe d’Oriente: Far East Games

“Il calcio in Cina non ha storia”. Questo lo si ripete allo sfinimento, ma forse non si conosce affatto la storia… per questo vi porterò alla scoperta del passato cinese ed asiatico con la nuova rubrica Coppe d’Oriente.
In questo primo articolo scritto per il sito Storie del Boskov genesi dei Far East Games e storia dell’uomo che li dominò, portando, per la prima e unica volta, la Cina calcistica agli onori delle cronache internazionali. Poi, come spesso accade alle storie che sembrano a lieto a fine, arrivò la guerra.

Siamo nel 1913, a Manila, capitale delle Filippine si svolge la prima edizione dei Far East Games, gli antenati dei giochi Asiatici. Alla manifestazione calcistica prendono parte solamente due nazionali. Nell’unica partita disputata le Filippine trionfano per 1-0 sulla Cina, aggiudicandosi così la prima edizione del trofeo. Fondamentalmente fu un incontro fra club, dato che la nazionale cinese era composta esclusivamente da giocatori del South China Athletic Association di Hong Kong, mentre la compagine delle Filippine annoverava fra le proprie fila i campioni del Bohemian Club di Manila. La vittoria delle Filippine fu contestata, in quanto il Bhoemian si componeva di giocatori spagnoli, americani e inglesi, il che andava contro le regole del torneo.

Continua la lettura su: Storie del Boskov

Precedente Gli Stadi in Cina: strutture troppo grandi e solo una di proprietà Successivo Sun Wen: la calciatrice del secolo