CFA Cup: la papera di Gu Chao consegna la coppa al Guangzhou Evergrande, è triplete nazionale

Un mese dopo aver vinto il sesto titolo consecutivo in Champions League, il Guangzhou Evergrande solleva al cielo un altro trofeo, la Chinese FA Cup dopo il 2-2 nella sfida di ritorno allo Stadio Olimpico di Nanchino.

A parte la prematura eliminazione in AFC Champions League che ha quasi compromesso la posizione di Scolari, la stagione delle Tigri del Canton all’interno dei confini cinesi è stata impeccabile, culminata con il triplete nazionale, con Supercoppa, Campionato e infine la Coppa di Lega, titolo che mancava dal 2012.

Nonè bastata la grande crescita dello Jiangsu, realtà emersa ad alti livelli solo quest’anno dopo l’acquisizione del club da parte del Suning Commerce Group. La squadra di Nanchino infatti, nonostante una strabiliante campagna acquisti è giunta seconda in tutte e quante le competizioni.

La finale di andata al Tianhe Stadium di Guangzhou era terminata sul punteggio di 1-1 fra molteplici polemiche, con Teixeira che ha risposto alla rete di Goulart in palese posizione di fuorigioco. I favori del pronostico erano dalla parte dello Jiangsu Suning, che ha visto infrangersi i propri sogni di gloria per colpa del suo portiere Gu Chao.

Non è bastata la doppietta e una strabiliante prova del giovane colombiano Roger Martinez, uno dei migliori attaccanti che può offrire il campionato cinese. Lo Jiangsu Suning si fa rimontare in due occasioni, nei minuti di recupero del primo tempo a causa di un errato disimpegno difensivo che causa l’ennesima rete di Paulinho; e a 10 minuti dalla fine.

La stagione del centrocampista del Guangzhou, Huang Bowen, è stata sottotono, alternando buone prestazioni ad altre di poca concretezza. All’80’ riceve la sfera a 25 metri dalla porta da Yu Hanchao e tenta il tiro della disperazione. La palla è ben angolata, ma non va troppo forte, un buon portiere potrebbe persino bloccarla, ma Gu Chao (ricordiamolo, pagato 7 milioni di euro) buca l’intervento, confermando di essere il più grande flop di questa stagione. Il punteggio dice 2-2 e in virtù della regola del gol in trasferta, il Guangzhou Evergrande si aggiudica il titolo.

Quello di Gu Chao è un errore che costa caro, carissimo e che consegna il titolo al Guangzhou Evergrande, che continua a dominare incontrastato lo scenario cinese. Lo Jiangsu Suning perde l’occasione di difendere il titolo in coppa e deve accontentarsi dell’ennesima medaglia d’argento in questa stagione.

La squadra di Nanchino, nonostante l’ennesima delusione è cresciuta enormemente soprattutto con la guida di Choi Yong. Si è costituito un ottimo gruppo di cinesi e gli stranieri sono di altissima qualità, per cui, con la giusta programmazione, il Suning, dopo un anno di assestamento alti livelli, potrà tentare concretamente l’assalto ai titoli del guangzhou, e la prima occasione sarà una nuova Super CFA Cup nel mese di febbraio.

I commenti sono chiusi.