ACL, East Zone: disastro Oscar, sbaglia due volte dal dischetto, lo Jiangsu Suning stacca il pass per gli ottavi

Quarta giornata della AFC Champions League, si sono disputate le partite dei gironi F ed H nella East Zone, che hanno coinvolto Shanghai Sipg e Jiangsu Suning. Gli uomini di Villas Boas perdono di misura in Giappone, con Oscar che addirittura sbaglia due rigori, mentre lo Jiangsu schianta in casa il Gamba Osaka e stacca il pass per gli ottavi di finale.

Gruppo F: Oscar, doppio errore dal dischetto

Ma com’è possibile pagare un giocatore 60 milioni di euro e vederlo sbagliare due rigori nella stessa partita? Questo è stata la prestazione di Oscar, in Giappone, con lo Shanghai Sipg che esce sconfitto per 1-0 sul campo dell’Urawa Red Diamonds, perdendo anche una pedina importantissima come il terzino destro Fu Huan per infortunio.

Lo Shanghai Sipg si è presentato in Giappone alla ricerca di una qualificazione matematica con largo anticipo schierando la formazione migliore, con il solito 4-3-3 di Villas Boas, senza Hulk, infortunatosi nell’ultima partita di campionato. L’Urawa, reduce da un trionfo con sette reti in J League, parte fortissimo centrando un palo dopo soli 30 secondi. La prima frazione vede i giapponesi tentare di imbastire l’azione agendo per vie centrali, mentre il Sipg è accorto in difesa per poi ripartire sugli esterni sfruttando la velocità di Lu Wenjun e Wu Lei e le costanti sovrapposizioni dei terzini. Continua il periodo poco prolifico e lucido per la star Wu Lei, che a metà del primo tempo si mangia una grande occasione in un contropiede 3v2, si intestardisce in un dribbling per poi perdere palla. L’Urawa sblocca le marcature al 44’ con il brasiliano Rafael Silva: l’azione parte da una palla persa sulla trequarti da Oscar, con Aoki che serve lo sloveno Ljubijankic, il quale chiude il triangolo con Rafael.

Nella ripresa saltano gli schemi e abbondano le occasioni da ambo le parti. L’Urawa va vicino al raddoppio per ben due volte con Ljubijankic e Komai, con il Sipg salvato dagli strepitosi interventi di Yan. La fiammata di Wu Lei permette alle Metal Eagles di rendersi estremamente pericolose, il numero 7 scarta sullo stretto due avversari per poi mettere un cross basso per il tap in di Lu Wenjun, ma Makino si immola sventando l’occasione.
Al 61’ la doccia fredda per Villas Boas, che vede uscire un eccellente Fu Huan in barella, sostituito da Zhang Wei. L’occasione per attenuare l’amaro in bocca si presenta al 64’ con Oscar che si procura il primo dei due calci di rigore, che si stampa sul palo. Lo Shanghai Sipg continua ad attaccare imperterrito, e al 76’ il brasiliano ex Chelsea può porre rimedio all’errore precedente, ma questa volta spara in curva.

Una sconfitta comunque sia ininfluente ai fini della classifica, dato che nell’altra partita del girone il Seoul, dopo tre sconfitte nelle prime tre giornate, agguanta la prima vittoria dopo un sofferto 3-2 in casa del Western Sidney Wanders con doppietta di Dejan Damjanovic. Il Seoul si era portato sullo 0-3 grazie alla rete in apertura di Lee Seok e ai due centri della punta montenegrina, ma nel finale di gara si è rischiata la beffa, con la compagine australiana che ha rimontato due gol con Antonis e Scott nell’ultimo quarto d’ora.

La situazione nel girone arride completamente a Urawa e Sipg, prime a nove punti, con Seoul e Western Sidney Wanders distanziati di sei lunghezze. Gli uomini di Villas Boas, in virtù della regola del gol in trasferta (all’andata a Shanghai finì 3-2 per il Sipg) è ora secondo, e nella prossima partita gli basterà pareggiare in casa contro il Seoul, ma tutte le attenzioni ora devono essere rivolte al campionato, dato che nel weekend giunge una difficilissima trasferta sul campo del Tianjin Quanjian

Gruppo H: Suning agli ottavi, sorpresa Adelaide!

In campionato le cose per lo Jiangsu Suning vanno malissimo, dato che è ultimo con un solo punto dopo quattro giornate, ma in Champions gli uomini di Choi Yong viaggiano a vele spiegate e con la netta vittoria sul Gamba Osaka staccano il pass per gli ottavi di finale.

Il Suning ritrova fra le proprie fila Wu Xi, guarito dall’infortunio, e Alex Teixeira, il quale è squalificato in Super League. La pratica viene archiviata già nel primo tempo con un inizio fulmineo a dispetto di quello a cui eravamo abituati osservando la compagine di Nanchino, che nonostante tutto continua a non produrre gioco lasciando completamente l’iniziativa in mano agli avversari. Al 55’, quando il risultato era già sul 3-0, il possesso palla per i giapponesi era del 72%, ma con un solo tiro in porta.

Una tattica che è stato possibile adottare grazie proprio agli errori del Gamba Osaka, che dopo tre minuti perde una palla banale con il capitano Endo, con Teixeira che si invola in rete mettendo a segno il suo terzo gol nella competizione. Pochi giri di orologio e giunge il raddoppio firmato da Ramires, il quale viene splendidamente servito in area da Teixeira, per poi destreggiarsi, forse troppo facilmente fra i difensori e timbrare il raddoppio. Il gol che chiude la partita giunge al 42’ con il coreano Jeong Ho, sugli sviluppi di un calcio di punizione.

12 punti, sette gol fatti e uno solo subito. Lo Jiangsu Suning stacca così il pass per gli ottavi di finale con l’ulteriore sicurezza del primo posto. Un piazzamento conquistato fra le difficoltà del campionato, senza il riferimento offensivo Roger Martinez, e una proposta di gioco ancora latente. Per questa fase della competizione questo è stato sufficiente, ma se la compagine di Nanchino vorrà arrivare fino in fondo deve necessariamente evolversi.

Nel gruppo H si fa agguerrita la lotta per il secondo posto data la sorprendente vittoria dell’Adelaide United sul campo del Jeju per 1-3. Un risultato reso ancora più incredibile se guardiamo alla posizione in campionato delle due squadre, con il Jeju al comando della K-League dopo cinque giornate, e l’Adelaide ultimo in Australia a una giornata dal termine della regoular season. Ora Adelaide e Jeju sono a quattro punti, segue il Gamba Osaka con tre, in questa situazione, chiunque può ambire di passare al turno successivo.

RISULTATI

Gruppo F

URAWA RED DIAMONDS-SEOUL 1-0 (44’RAFAELSILVA)

WSW-SEOUL 2-3 (4’ LEE SEOK, 42’, 71’ DAMJANOVIC, 77’ ANTONIS, 91’ SCOTT)

Classifica: Urawa (jpn) 9, Shanghai Sipg (chn) 9, Seoul (kor) 3, Wsw (aut) 3

Gruppo H

JEJU-ADELAIDE 1-3 (7’KIM JAE, 8’ CRUZ, 49’ MCGOWAN, 65’ MCGREE)

JIANGSU SUNING-GAMBA OSAKA 3-0 (3’ TEIXEIRA, 7’ RAMIRES, 42’ JEONG HO)

Classifica: Jiangsu Suning (chn) 12, Adelaide (aut) 4, Jeju (kor) 4, Gamba Osaka (jpn) 3

Lascia un commento

*