A che punto è il brand Juventus in Cina

La Juventus nella giornata di ieri ha firmato un accordo commerciale con la Shandong Linglong Tare, un produttore di pneumatici. Si tratta dell’ennesimo contratto fra il club bianconero e una società cinese che conferma sempre di più la crescita del brand del club campione d’Italia nel mercato più popoloso del mondo. Le due squadre di Milano saranno anche di proprietà cinese, ma la Juventus sembra essere la squadra italiana meglio strutturata in Cina.

Gli accordi commerciali con gli sponsor

Risultati immagini per juventus shandong linglong

La partnership con la Shandong Linglong Tare è stata siglata in Cina alla presenza di Giorgio Ricci, che nella Juventus ricopre il ruolo di Co-Chief Revenue Officer and Head of Global Partnerships and Corporate Revenues. “Siamo veramente contenti di accogliere la Shandong Linglong Tare nella nostra famiglia, questo è un ulteriore passo per l’evoluzione del marchio Juventus nel mercato cinese”.

Precedentemente, nel 2017 la Juventus aveva accolto come sponsor la Ganten Water, azienda di Shenzhen che è il fornitore ufficiale di acqua minerale del club bianconero.

Le operazioni per la promozione del Brand

Risultati immagini per juventus alibaba

Il principale partner della Juve in Cina è Alibaba, con cui è stato siglato un accordo nell’ottobre 2016, con l’apertura di uno Store Online nella principale piattaforma di ecommerce del paese asiatico, al fine di aumentare le vendite del merchandising ufficiale. Con Alibaba hanno aperto un negozio online anche il Real Madrid e il Bayern Monaco.

La Juventus sarà in Cina anche con Costa Crociere, lo scorso anno il club bianconero ha presentato la partnership nei porti di Shanghai, Tianjin e Shenzen assieme alle vecchie glorie del passato della Juventus Legend. Nelle tratte di Costa Crociere che fanno rotta verso la Cina sono presenti una serie di innovative esperienze di intrattenimento a bordo: si potrà conoscere la storia della Juventus nei corner “Juventus Museum”, accedere al merchandising ufficiale bianconero nello “Juventus Store” presente sulla nave, avere a disposizione contenuti tematici dalle TV presenti in ogni cabina; inoltre, per i bambini dai 5 ai 14 anni, a qualsiasi livello di preparazione tecnica, avranno la possibilità di partecipare on board alle attività sportive della Juventus Acadamy, “allenati” da preparatori formati dal Club.

Nel dicembre 2017 la Juventus, in un evento ufficiale a Shanghai nella sede della Mailman Group, con Trezeguet nel ruolo di brand ambassador, ha presentato due app rivolte principalmente al mercato cinese, la Juventus.cn (un portale con news e aggiornamenti), ma sopratutto la Juventus VR, che permette agli utenti di vivere gli highlights delle partite casalinghe e il dietro le quinte in Realtà Virtuale.

Il Modello J Academy

Risultati immagini per juventus china

Il club bianconero vanta tre academy sul suolo cinese, la prima a Shanghai, mentre le successive sono state aperte a Zhuhai e Meshan

L’academy di Shanghai è stata aperta nel febbraio 2016 cedendo il marchio Juventus a due società, la Awesome Sports e la  Lingang Group. Il progetto è aperto a giovani calciatori dai 5 ai 14 anni e conta di raggiungere i 1.000 iscritti entro il 2019.

Le successive due inaugurazioni sono state effettuate con un modello differente: niente più cessione del marchio bianconero, in quanto sarà proprio il club ad occuparsi delle nuove strutture sul modello J Academy. Nel novembre del 2016 è stata aperta la prima J Academy a Zhuhai nella provincia meridionale di Guangdong, mentre recentemente, proprio lo scorso mese, una nuova sede è stata aperta a Meshan, nella provincia sud occidentale dello Sichuan, alla presenza di una leggenda bianconera, Ravanelli: «Questo progetto – ha dichiarato “Penna Bianca” – trasmetterà i valori di come la Juventus intende insegnare calcio in Cina»

Le J Academy cinesi vedono  la Juventus impegnata in prima persona lungo tutto il corso della stagione sportiva, con una presenza costante garantita da visite regolari da parte dei nostri Area Manager.

La Juventus sui Social

Risultati immagini per juventus sina weibo

La Juve si sta muovendo molto bene e rapidamente per la promozione del proprio brand con accordi commerciali e academy, e anche sui social cinesi la crescita è costante.

In Cina i principali social media sono Sina Weibo (una sorta di twitter) e WeChat, ma la Juventus ha aperto i propri canali ufficiali solo nel 2016, in netto ritardo rispetto alle altre compagini europee, ma le prospettive sono ottime per scavalcare le gerarchie.

Secondo l’ultimo report della Mailman Group (leggi qui), la Juve è il decimo club più influente sui social cinesi (il secondo in Italia, alle spalle del Milan, sesto), con 180mila follower su Sina Weibo, ancora lontanissimo dalle squadre inglesi che ne vantano diversi milioni, ma la base di partenza è comunque buona considerando che è uno dei pochi club ad aver creato app per il mercato cinese, inoltre ha un sito e un’area e-commerce in lingua.

Gli Official Fan Club 

Risultati immagini per juventus ravanelli shanghai

Infine, la Juventus può vantare tre official fan Club in Cina: a Pechino, a Guangzhou e infine a Shanghai. Quello di Shanghai è l’official fan club con il board tutto italiano, fondato lo scorso anno da Natalino Ambra e Davide Fassari che abbiamo intervistato nelle settimane precedenti (leggi qui). Il fan Club di Shanghai era presente a diversi eventi ufficiali, come la presentazione delle app nella sede della Mailman Group con David Trezeguet, e recentemente ha accolto Ravanelli dopo che questi aveva inaugurato una nuova academy nello Sichuan

Precedente Calciomercato CSL (ep. 12): Augusto Fernandez vola a Pechino, lo Shenhua ingaggia il sino-tanzaniano Fulang Xisi Successivo AFC Futsal 2018: niente da fare, la Cina è un disastro anche nel calcio a cinque