I tour a Cuba e in Cina del Madureira Esporte Clube negli anni ’60, nel segno di Mao e Che Guevara

Ad oggi il connubio calcistico fra Cina e Brasile è molto forte, con tecnici e giocatori carioca che militano nelle leghe cinesi, con i nomi di maggior spicco che sono quelli di Hulk ed Oscar, entrambi allo Shanghai Sipg. Il primo incontro calcistico fra i due paesi però risale a molti anni fa, addirittura nel 1964 in piena era maoista, con il Madureira Esporte Clube, nel segno di un altro simbolo della rivoluzione rossa: Che Guevara

Cine e Brasile all’epoca non intrattenevano ancora nessun rapporto diplomatico e il punto di congiunzione fu proprio il calcio con il club Madureira Esporte Clube  (attualmente in Serie D), compagine di stampo comunista che l’anno prima aveva visitato Cuba e reso omaggio alla figura di Che Guevara. Fu il primo club estero a fare il suo ingresso nell’isola centro americana dopo la Rivoluzione Socialista.

Leggi anche: San Paolo-Guangzhou sola andata: storie di chi sognava l’Europa ma ha trovato la Cina

Risultati immagini per madureira fc mao zedong

Il Madureira Esporte Clube si diresse a Pechino nel 1964 e fu ricevuto dallo stesso Mao Zedong. I brasiliani disputarono ben ventitre amichevoli vincendone dieci, ma il tour cinese assunse dei contorni inquietanti dato che proprio che il primo aprile, in Brasile vi fu il golpe che depose il presidente Goulart in favore dell’instaurazione di una dittatura militare di stampo statunitense. Ai giocatori del Madureira non fu concesso di lasciare la Repubblica Popolare Cinese, in quanto furono usati come merce di scambio dal ministro degli esteri Zhou Enlai per il rilascio dei prigionieri cinesi in Brasile.

Risultati immagini per madureira fc mao zedong

Cinquanta anni dopo il Madureira non ha ancora dimenticato il proprio passato “rosso” e nel 2013 ha inserito il volto di Che Guevara nelle divise da gioco, mentre l’anno successivo ha prodotto una maglia per commemorare anche il tour cinese.

Immagine correlata

Camisa do Madureira em homenagem à viagem proibida à China (Foto: Fabricio Salvador / Madureira Esporte Clube)Camisa do Madureira em homenagem à viagem proibida à China (Foto: Fabricio Salvador / Madureira Esporte Clube)

Ad oggi, un giocatore brasiliano che si è formato nel Madureira milita in Cina, si tratta del funambolo Fernandinho, classe 1993, in forza al Chongqing Lifan

Precedente Quella volta che la Cina realizzò il "Sogno Mondiale" con Bora Milutinovic Successivo Verso il Derby di Milano: il raffronto fra le due proprietà, Yonghong Li e Suning Commerce Group