Accordo Cina-Germania: un club cinese U20 parteciperà al campionato di quarta divisione tedesca

I rapporti calcistici fra Cina e Germania potrebbero farsi sempre più forti. Secondo quanto riportato dalla Bild, a partire dalla prossima stagione un club cinese U20 potrebbe partecipare al campionato regionale della quarta divisone tedesca.

Dato che soli 19 club sono iscritti al prossimo campionato sudoccidentale, la federazione tedesca DFB è intenzionata ad invitare nella competizione una compagine tedesca composta solo da elementi U20. Il progetto è stato accolto con il ben volere degli altri 19 club tedeschi come ha confermato alla Bild Felix Wirdmann, amministratore della lega.

Sulla questione è intervenuto anche Ronny Zimmermann, vicepresidente della DFB: “Il piano di cooperazione con la Cina è molto importante per noi e vedremo se questa idea si tramuterà in realtà. I manager della South West League si incontreranno presto per definire tutti i dettagli del progetto”

Secondo quanto emerso fra i media tedeschi, il nuovo club verrà sovvenzionato dalla stessa Chinese Football Association e inoltre non concorrerà per la classifica, per cui gli eventuali punti conquistati dalle compagini tedesche non verranno conteggiati.

Nel novembre del 2016 le federazioni di Cina e Germania, alla presenza di Angela Merkel, hanno firmato un accordo bilaterale per la cooperazione calcistica. I tedeschi rappresentano il partner preferenziale per i cinesi al fine dello sviluppo della pratica calcistica. Attualmente non vi sono club tedeschi di proprietà cinese, ma le squadre della Bundes hanno stretto accordi di cooperazione con quelli della Super League e della League One, oltre ad aver istituito academy permanenti al fine di rafforzare considerevolmente la propria influenza sul territorio. Non è un caso che il Bayern Monaco sia il club più famoso in Cina.

Il 5 luglio il progetto della squadra U20 nella South West League, sarà presentato al presidente Xi Jinping, il quale si recherà a Berlino. L’idea di base è quella di poter preparare alcuni giovani talenti per le Olimpiadi estive del 2020, competizione sulla quale la Cina sta puntando enormemente, dato che la qualificazione passa per l’Asian Cup U23 che si disputerà in casa nel 2018.

Quello tedesco non sarà il primo club all’estero composto da elementi cinesi: in Portogallo nel 2015 sono stati istituiti gli Oriental Dragons, dalla WSportEleven e dalla Chinese Football Association, mentre in Spagna, lo Shanghai Shenhua ha spedito 20 ragazzi a formarsi e giocare fra le fila dell’Atletico Musleros.

 

 

 

Precedente Jiang Lizhang nuovo azionista di maggioranza del Parma Calcio, inizia l'era cinese per i crociati Successivo Non solo Milan, anche la Dalian Wanda e Fosun coinvolte nell'indagine della China Banking Regulatory Commission