CSL 13° turno (posticipi): Hulk risponde a Zahavi, lo Shanghai Sipg rallenta la sua corsa, esordio con sconfitta per Capello

Week end ricco di emozioni e spunti in Chinese Super League, lo Shanghai Sipg di Villas Boas rallenta la sua rincorsa sull’Evergrande, pareggiando sul campo dell’R&F per 1-1 al termine di una partita carica di tensione con un espulso per parte. Parte con una brutta sconfitta l’avventura cinese di Fabio Capello, che cade in casa contro il modesto Changchun Yatai, a Pechino invece il Guoan domina il JingJin derby e si rimette in corsa per il quarto posto.

Leggi anche: CSL, 13° turno (anticipi): nono successo consecutivo per l’Evergrande, Stephane Mbia guida l’Hebei Fortune e batte Cannavaro, crisi senza fine per lo Shenhua

SHANGHAI SIPG FERMATO SOTTO LA PIOGGIA

Sotto un diluvio torrenziale, lo Shanghai Sipg di Villas Boas pareggia per 1-1 in casa del Guangzhou R&F. L’allenatore portoghese opta per una scelta maggiormente offensiva, lasciando in panchina Ahmedov per schierare il trio brasiliano composto da Oscar, Hulk ed Elkeson, che riesono nell’intento di produrre un buon gioco inizialmente, ma ad andare in vantaggio sono i padroni di casa. Al 30’ un tiro dalla distanza apparentemente innocuo di Zahavi viene goffamente spinto in rete dal portiere Yan e in quel momento cambia l’inerzia della partita. Il Guangzhou R&F prende coraggio e si fa sempre più avanti, ma al 45’ le Metal Eagles siglano il pari con un contropiede orchestrato da Oscar e finalizzato da Hulk.

L’episodio scatena molteplici proteste data la posizione di partenza in netto fuorigioco di Hulk non ravvisata dall’arbitro e nei minuti di recupero si scatena il putiferio in campo per uno spintone di Tixiang Li su Oscar. Le sue panchine entrano in campo e l’arbitro ci mette del tempo prima di sedare le proteste ed espellere l’autore del fallo e il terzino destro Fu Huan per lo Shanghai Sipg.

Nella ripresa salta lo schema tattico di Villas Boas che è costretto a rimpiazzare Wu Lei con Zhang Wei (terzino), ma da quel momento l’azione offensiva delle Metal Eagles è totalmente sterile e il Guangzhou R&F prende letteralmente il sopravvento andando vicino a più riprese al vantaggio, che non arriva davero per un soffio.

Davvero una brutta partita da parte dello Shanghai Sipg, che vede il proprio svantaggio nei confronti del Guangzhou Evergrande ampliarsi a quattro punti. Il prossimo turno potrebbe però essere favorevole alle Metal Eagles, che ospiteranno in casa il piccolo Henan Jianye, mentre le Tigri del Canton dovranno affrontare il temibile Hebei Fortune di Manuel Pellegrini.

ESORDIO DISASTROSO PER CAPELLO

Cresit Photo by Osports Photo Agency

Doveva essere l’uomo della provvidenza, ma l’esordio di Fabio Capello sulla panchina dello Jiangsu Suning è un autentico disastro. La squadra di Nanchino perde in casa lo scontro salvezza contro lo Changchun Yatai per 1-0 con autogol del difensore Boyu Yang nel primo tempo.

Capello opta per un 4-4-2, con Teixeira e Roger Martinez a guidare l’attacco e Jeong Ho in difesa, ma nonostante un buon primo tempo nel quale si poteva certamente raccogliere qualcosa in più, nella ripresa lo Jiangsu Suning cala vistosamente rischiando anche di subire il secondo gol.

Lo Jiangsu Suning rimane così al penultimo posto in classifica con una sola vittoria in campionato. La stagione è oramai completamente compromessa e i giocatori demoralizzati, forse nemmeno Don Fabio potrà fare miracoli e ora il vero obiettivo diviene solo ed esclusivamente quello di una salvezza che non pare essere così scontata.

SPETTACOLO SHANDONG, A PECHINO IL JING JIN DERBY

Nelle altre partite di giornata, lo Shandong Luneng di Felix Magath consolida il quarto posto in classifica grazie ad un netto successo per 3-0 sul campo del Liaoning. Apre le marcature Papisse Cissè, che dedica la rete all’ex compagno del Newcastle Tiotè, venuto a mancare recentemente. Chiude la pratica Diego Tardelli che con la doppietta siglata giunge a otto centri stagionali. Altra grande prestazione dell’esterno di centrocampo Xinghan, classe 1993, che anche quest’oggi è stato fondamentale con due assist.

A cinque punti di distacco dagli Orange Fighters vi è il Beijing Guoan, che in attesa dell’arrivo di Roger Schmidt in panchina, torna a conquistare la vittorie con il traghettatore Feng Xie, nell’importantissimo Jing Jin derby contro gli odiati rivali del Tianjin Teda. 2-0 il punteggio finale allo Stadio dei Lavoratori di Pechino, con reti siglate da Burak Yilmaz (otto centri in campionato) e dal fantasista Renato Augusto.

RISULTATI

GUANGZHOU R&F-SHANGHAI SIPG 1-1 (30’ ZAHAVI, 45’ HULK)

JIANGSU SUNING-CHANGCHUN YATAI 0-1 (16’ BOYU YANG og)

LIAONING-SHANDONG LUNENG 0-3 (19’ CISSE, 24’, 47’ TARDELLI)

BEIJING GUOAN-TIANJIN TEDA 2-0 (30’ YILMAZ, 60’ AUGUSTO)

CLASSIFICA

1. Guangzhou 13 11 1 1 30:14 34
2. Shanghai SIPG 13 9 3 1 33:11 30
3. Hebei 13 8 4 1 23:11 28
4. Shandong Luneng 12 7 2 3 21:11 23
5. Guangzhou R&F 13 5 6 2 18:15 21
6. Tianjin Quanjian 13 5 4 4 15:14 19
7. Beijing Guoan 13 5 3 5 18:21 18
8. Chongqing Lifan 13 3 5 5 13:17 14
9. Guizhou Zhicheng 13 3 5 5 12:17 14
10. Tianjin Teda 13 3 4 6 9:19 13
11. Liaoning 13 3 4 6 17:26 13
12. Shanghai Shenhua 12 3 4 5 19:19 13
13. Changchun Yatai 13 3 3 7 12:19 12
14. Henan Jianye 13 2 5 6 13:17 11
15. Jiangsu Suning 13 1 5 7 13:23 8
16. Yanbian 13 1 4 8 9:21 7

I commenti sono chiusi.