CSL 4° turno: Guangzhou R&F in vetta solitaria dopo il pari nel derby cantonese, seconda vittoria per Cannavaro, l’Hebei Fortune schianta lo Shenhua

Una scoppiettante quarta giornata di Chinese Super League. Dopo gli anticipi del venerdi (leggi qui), fra i quali lo Shanghai Sipg ha battuto lo Shandong Luneng, nella giornata di sabato si è svolto il derby cantoese al tianhe Stadium fra Evergrande ed R&F, terminato sul punteggio di 2-2. Sorprendentemente, dopo quattro giornate sono i Blue Lions di Guangzhou a guidare la classifica con 10 punti. Sempre sabato un pirotecnico 4-2 con il quale l’Hebei Fortune ha schiantato lo Shanghai Shenhua, in un match che richiamava la Serie A, mentre domenica il Tianjin Quanjian di Cannavaro ha conseguito la sua seconda vittoria.

CSL, 4° turno (anticipi): Wei Shihao, giovane rivelazione e gol vittoria per il Sipg, affonda il Suning, altro successo per il Guoan

L’EVERGRANDE RIACCIUFFA IL DERBY ALL’ULTIMO RESPIRO

Periodo difficile quello per il Guangzhou Evergrande, che non riesce ad ingranare e presenta molte lacune dal punto di vista difensivo. Le Tigri del Canton pareggiano per 2-2 contro i rivali cittadini dell’R&F solo al 91’ grazie alla prima rete in campionato di Gao Lin.

La disputa inizia nel miglior modo per gli uomini di Scolari, che trovano il vantaggio al 10’ sul lancio del capitano Zheng Zhi (che torna in campo dopo due giornate di squalifica) sul quale la difesa avversaria buca clamorosamente l’intervento premiando così Alan, che trova il suo secondo centro in campionato. I padroni di casa dell’Evergrande possono raddoppiare, ma Goulart sbaglia una clamorosa occasione, temporeggiando troppo sul portiere, permettendo così a un difensore avversario di respingere il tiro sulla linea.
I Blue Lions dopo venti minuti di panico riescono a prendere le giuste distanze e ad invertire l’inerzia della partita. Al 40’ sul fallo di mano del terzino Li Xuepeng l’arbitro sancisce il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Zahavi, che spiazza Zeng Cheng e firma il pari.

Nella ripresa il Guangzhou R&F si porta addirittura in vantaggio con un magnifico calcio di punizione di Renaitinho che si infila sotto l’incrocio dei pali. Gli uomini di Scolari si riversano in avanti e lasciano ampi spazi di manovra per l’R&F che si rende pericolosissimo in contropiede, sfiorando più volte la rete che avrebbe chiuso la partita, ma Zeng Cheng si mostra provvidenziale. Al 91’, quando la sconfitta sembrava oramai inevitabile, arriva l’incornata vincente della punta Gao Lin, subentrata nel secondo tempo, che sancisce il 2-2 finale.

Partenza con il freno a mano per l’Evergrande che dopo quattro giornate ha solo 7 punti e si appresta ad affrontare un turno di Champions mercoledì in casa del Kawasaki Frontale, e non sarà affatto semplice vista la scarsa condizione di forma delle Tigri del Canton. Sorprendentemente capolista in solitaria è il Guangzhou R&F, con 10 punti, con la banda di Stoijkovic che ha giocato una partita spettacolare e si mostra un avversario ostico che può ambire ad un ritorno in AFC Champions League… minimo.

ALOISIO E LAVEZZI STRAPAZZANO LO SHENHUA DI TEVEZ

L’Hebei Fortune conquista la seconda vittoria consecutiva battendo per 4-2 lo Shanghai Shenhua, reduce anche da un derby di Cina perso a Pechino. Un match che richiamava la Serie A per gli stranieri presenti in campo: la compagine della provincia dell’Hebei presentava fra le proprie fila Lavezzi e Hernanes, mentre quella di Shanghai Tevez e Guarin.

E’ proprio il colombiano ex Inter a sbloccare le marcature, grazie ad un ribaltamento di fronte, con un doppio passo Guarin si sbarazza di Hang Ren e trafigge il portiere avversario. Non è però giornata per Tevez e compagni, completamente surclassati dal punto di vista fisico e della proposta di gioco. L’Hebei ribalta completamente la situazione segnando tre gol in venti minuti. Immediato il a pareggio con il brasiliano Aloisio, il capocannoniere del campionato 2015 che segna la sua prima rete quest’anno. Al 28’ un colpo di testa vincente del centrocampista Hongbo, arrivato quest’anno e pagato ben 9 di milioni per strapparlo all’Henan Jianye.

Pochi giri di orologio e giunge l’ennesimo pasticcio della difesa dello Shenhua che lancia in rete Lavezzi, il quale non va al tiro, ma preferisce servire Aloisio, il quale deve solo appoggiare in rete.
Nella ripresa gli uomini di Poyet accorciano le distanze con la quarta rete in campionato del capitano colombiano Gio Moreno, ma dopo pochi istanti, giunge il colpo del ko, con il giovane mediano Zhuny Gao che stacca in area più in alto di tutti e firma la quarta rete dell’Hebei.

Gli uomini di Pellegrini insieme al Guangzhou R&F sono l’unica squadra a non aver ancora perso in campionato e oggi hanno sottolineato una crescita importante dal punto di vista del gioco, e non poteva essere altrimenti, con un’altra eccellente prova di Hernanes a centrocampo e un nuovo gruppo di cinesi fra i più forti in circolazione che si sta bel amalgamando. Malissimo invece lo Shenhua, con Tevez ancora una volta impalpabile.

SECONDO SUCCESSO PER CANNAVARO, PRIMO PUNTO PER LO YATAI

Altri tre punti per il Tianjin Quanjian di Cannavaro, che balza a sette in classifica dopo la partenza ad handicap. Una partita sofferta quella vinta per 1-0 sullo Yanbian Funde, e che sottolinea ancora molte lacune per la neopromossa, che ha visto esordire il centrale difensivo coreano Kyung Won. La rete che decide la partita è cinese e arriva solo al 78’ per mano di Sun Ke grazie all’assist di Pato, ancora a secco di gol, ma sia oggi che settimana scorsa, autore dell’ultimo passaggio che ha decretato la vittoria. Ennesima prova inesistente per il reparto offensivo dello Yanbian, unica squadra a non aver ancora segnato.

Nelle altre partite del quarto turno, pari fra le squadre del nord est, Changchun Yatai e Liaoning (1-1), con l’ungherese Hustzi che apre le marcature per i padroni di casa, mentre il difensore Lukimya firma il pari. Primo punto per la squadra di Changchun, che rimane ultima in classifica insieme a Yanbian e Jiangsu Suning (sconfitto venerdì in casa contro il Chongqing Lifan), ma con un Ighalo che ancora deve trovare la via del gol.

Nella giornata di sabato pari a reti bianche fra Guizhou Zhicheng e Tianjin Teda. La compagine neopromossa di Guiyang sale a tre punti in classifica, tutti conquistati in casa con altrettanti pareggi, mentre il Teda allenato da Jamie Pacheco è nono con cinque punti.

RISULTATI QUARTA GIORNATA

BEIJING GUOAN-HENAN JIANYE 1-0 (78’ CHIMING)

JIANGSU SUNING-CHONGQING LIFAN 1-2 (51’ XIN LI, 55’ FERNANDINHO, 89’ JI XIANG)

SHANGHAI SIPG-SHANDONG LUNENG 2-1 (10’ HULK, 46’ CISSE, 83’ SHIHAO)

GUIZHOU ZHICHENG-TIANJIN TEDA 0-0

GUANGZHOU EVERGRANDE-GUANGZHOU R&f 2-2 (10’ ALAN, 40’ ZAHAVI, 64’ RENAITINHO, 91’ GAO LIN)

HEBEI FORTUNE-SHANGHAI SHENHUA 4-2 (12’ GUARIN, 14’ ALOISIO, 28’ HONGBO, 30’ ALOISIO, 48’ MORENO, 50’ ZHUNY GAO)

CHANGCHUN YATAI-LIAONING 1-1 (55’ HUSTZI (PK), 57’ LUKIMYA)

TIANJIN QUANJIAN-YANBIAN FUNDE 1-0 (78’ SUN KE)

CLASSIFICA

1. Guangzhou R&F 4 3 1 0 6:2 10
2. Shanghai SIPG 4 3 0 1 11:5 9
3. Shandong Luneng 4 3 0 1 7:3 9
4. Hebei 4 2 2 0 6:3 8
5. Guangzhou 4 2 1 1 8:7 7
6. Tianjin Quanjian 4 2 1 1 3:3 7
7. Beijing Guoan 4 2 1 1 5:4 7
8. Liaoning 4 1 3 0 6:4 6
9. Tianjin Teda 4 1 2 1 2:2 5
10. Chongqing Lifan 4 1 2 1 3:4 5
11. Shanghai Shenhua 4 1 1 2 8:7 4
12. Guizhou Zhicheng 4 0 3 1 2:3 3
13. Henan Jianye 4 0 2 2 1:3 2
14. Yanbian 4 0 1 3 0:4 1
15. Changchun Yatai 4 0 1 3 2:9 1
16. Jiangsu Suning 4 0 1 3 2:9 1
Precedente CSL, 4° turno (anticipi): Wei Shihao, giovane rivelazione e gol vittoria per il Sipg, affonda il Suning, altro successo per il Guoan Successivo Chinese Super League: gol e highlights della quarta giornata