Intervista a Cameron Wilson (Wild East Football)- “La vera domanda è: come il calcio cambierà la Cina”

Quando quattro anni fa cominciai ad interessarmi al calcio cinese, iniziai a farmi una cultura tramite Wild East Football (WEF), il principale punto di riferimento per conoscere la Cina attraverso il calcio e viceversa. Oggi Blog Calcio Cina vi propone l’intervista a Cameron Wilson, fondatore di WEF, il quale vive a Shanghai da 13 anni e da tempo immemore si occupa di calcio cinese (tifando Shenhua). Wild East Football non è un punto di riferimento solo per Blog Calcio Cina, ma anche per testate illustri quali Financial Times, BBC, Wall Street Journal, Der Spiegel, Daily Telegraph, Guardian e tante altre.

Di Shanghai conosciamo i grandi club, Sipg e Shenhua, ma ben poco sappiamo del calcio a livello di base. Quando ero a Pechino ho visto solo campetti da basket, come è la situazione invece a Shanghai?

E’ molto simile, ci sono alcuni campi da calcio, ma non molti. Per strada puoi trovare molto facilmente ragazzi che giocano a basket. La maggior parte dei campi da calcio è all’interno delle Scuole Pubbliche o Internazionali, con tanto di pista atletica. Come hai visto ha Pechino, puoi trovare campetti da basket ovunque, ad ogni angolo di strada, vicino alle stazioni metro ecc… è raro vedere persone che giocano a calcio a Shanghai.

Da come ho capito sei un tifoso dello Shenhua. Com’è l’esperienza di assistere ad una partita all’Hongkou Stadium e quali sono le differenze fra un tifoso cinese e uno europeo?

L’atmosfera all’Hongkou Stadium come nella maggior parte degli stadi cinesi è molto bella, le persone ti trasmettono molta energia, vi è la volontà di essere parte di qualcosa, di sapersi identificare e gli piace. Come in ogni altra parte del mondo, ogni squadra ha la propria particolarità nella fan base. Quelle con la maggior tradizione sono per l’appunto lo Shanghai Shenhua e il Beijing Guoan, negli ultimi anni, grazie anche ai successi sono molto cresciute quelle di Guangzhou Evergrande e Jiangsu Suning. Fra le piccole squadre anche lo Shijiazhuang ha un’ottima fan base, anche se la squadra non è molto forte, infatti lo scorso anno sono retrocessi.

Come si vive la settimana che precede il derby di Shanghai?

Il derby di Shanghai è veramente speciale. Le prime rivalità sorsero all’inizio degli anni ‘2000. Nel 2002 vi era lo Shanghai International (oggi è Beijing Renhe) e loro acquistarono molti giocatori ex Shenhua, come Fan Zhiyi, il quale aveva giocato per i Blue Devils prima di trasferirsi nel Regno unito, prima al crystal Palace e successivamente al Dundee United. Lo Shanghai International fra le proprie fila schierava altri quattro giocatori dello Shenhua, ovvero Cheng Yaodong, Wu Bin, Yao Jun e Zhu Qi. La partita era molto sentita ed erano match molto duri, molta violenza e spesso risse in campo. Poi lo Shanghai International si trasferì a Xi’an nel nord della Cina. A Shanghai apparvero nuovi team, ma nessuno di questi poteva rivaleggiare con lo Shenhua, poi giunse lo Shanghai Sipg alla sua prima stagione in CSL nel 2013, al tempo si chiamava Shanghai East Asia. Erano già competitivi alla loro prima stagione, il club fu fondato da Xu Genbao e in men che non si dica divennero il primo club di Shanghai. La rivalità ora è molto forte, persino i due presidenti si odiano e si rifiutano di mettere a disposizione il corretto numero di biglietti per i tifosi ospiti. Ad oggi il Sipg ha un’affluenza di pubblico maggiore, ma solo perché hanno uno stadio più grosso. Anche le partite sono fantastiche, ci sono sempre tanti gol e cartellini rossi.. è qualcosa di grande.

Referee escorted from the field after a Shenhua – Inter match

Ho trovato molto interessante il gemellaggio fra Shanghai Shenhua e i giapponesi dell’Urawa Red Diamonds: “Only Shenhua rappresent Shanghai”.

Abbiamo scritto recentemente un pezzo su quest’episodio molto particolare. Il pensiero delle persone a Shanghai è molto più indipendente, non sono nazionalisti come nel resto della Cina, di solito sono molto più aperte mentalmente.

Molti club professionistici sono nella Costa Est, nel Dongbei, a nordest, oppure a sud. Molto pochi al nord o ad ovest. Cosa ne pensi della possibilità di sviluppare il calcio nelle province di frontiera come Yunnan, Xinjiang o Inner Mongolia? Possono queste rappresentare il futuro del calcio cinese?

E’ una buona teoria questa. Molti club sono ad est perché in quella zona l’economia è molto più ricca. L’est è molto più sviluppato del resto della Cina. Vi è un club nello Xinjiang, in League One, ma in origine erano un club di origine Han che si è trasferito nella città di Urumqi, per questo non sono molto popolari, ma nello Xinjiang nonostante tutto il calcio è molto diffuso. Ci sono alcuni buoni giocatori provenienti dallo Xinjiang che giocano in Super League oggi. In Inner Mongolia c’è molta più passione per la squadra di club a Hohhot in League One (il Nei Mongol). Credo che anche la provincia del guizzo possa essere interessante per lo sviluppo. Per quanto riguarda lo Yunnan, ci ho vissuto per sei mesi, quando studiavo cinese. Ero a Kunming e anche li il calcio era popolare, ma ad oggi nella capitale non c’è nessun club professionista. Guarda a Tianjin, con due club in Super League, per me è un grande spreco di risorse.

In futuro la storia non ci dirà solo come la Cina ha cambiato il calcio, ma anche come il calcio cambierà la Cina. Questo scrivevi su twitter lo scorso 20 marzo e mi ha molto colpito. Credo infatti che ci siano troppe gerarchie e autoritarismo nel calcio, come insegnano i casi di Qin Sheng e l’improvvisa restrizione sugli stranieri.

La Cina vuole avere successo nel calcio, questa è l’idea nazionale, ma non stanno facendo nulla per migliorare la governante del calcio. Quello che è successo a Qin Sheng (squalifica di sei mesi per il pestone a Witsel) è un esempio perfetto, non so nemmeno come descrivere questo fatto, non è una decisione razionale. Se guardi al referto della CFA c’è scritto “sei mesi di squalifica”, e non 22 giornate. Per cui mi chiedo, metti il caso che l’episodio fosse accaduto all’ultima giornata i primi di novembre. A quel punto se infliggi sei mesi di squalifica quattro vengono scontati gratuitamente per la sosta del campionato. Non sono nemmeno costanti nelle loro decisioni, perché questa decisione viene direttamente dall’alto, dal governo, è chiaro. Il match era visibile nelle televisioni internazionali, in Inghilterra e persino in Italia. Ma tutti quanti sanno che se fosse stato un giocatore straniero a commettere quel gesto non si sarebbe mai arrivati a tanto. Guarda a Gervinho lo scorso anno, ha compiuto un gesto persino peggiore di quello di Qin Sheng, eppure per sono giunti solo quattro turni di squalifica.

Non sei mesi. Diciamo sempre che la Cina ha i soldi, che il calcio è un elemento di politica soft power, ma questa non può funzionare se sei un governo autoritario. Quello della Cina non è soft power, è un hard power ben mascherato. La Cina deve cambiare internamente se vuole migliorare nello sviluppo calcistico. Ok, vuoi punire Qin Sheng perché è nella tradizione cinese, perché vuoi salvare la faccia, ma come puoi difendere l’integrità del campionato se squalifichi per una stagione uno dei giocatori più forti di un top club? Vogliono difendere l’immagine del calcio cinese con la pena inflitta a Qin Sheng, ma il risultato che si ottiene è esattamente l’opposto. E’ totalmente folle infliggere sei mesi di squalifica per qualcosa che accade ogni weekend in ogni parte del mondo.

Troppa disorganizzazione anche per quel che riguarda la riforma sugli stranieri a mercato in corso

Il fatto più rilevante, è che secondo il regolamento della FIFA il calcio deve essere indipendente dal governo e questo non accade in Cina, è talmente ovvio… su Xinhua puoi leggere che la CFA è finalmente indipendente dal governo, ma non è assolutamente vero. E’ chiaro che la federazione è ancora controllata dal governo, è chiaro che tutto è strettamente controllato in Cina. Infatti, guardiamo al cambio sul regolamento degli stranieri. Lo scorso dicembre la CFA aveva varato un disegno di riforma, ovvero mantenere la regola del 4+1 per i tesseramenti, ma in partita il quinto straniero andava in tribuna. Poi arriva il governo e impone una regola totalmente differente, con solo tre stranieri in campo e nessuno in panchina, nel bel mezzo della sessione di mercato! Ma la Fifa è rimasta in silenzio

Un altro aspetto molto critico è dato dal Confucianesimo e dunque dalle gerarchie e al poco spazio dato ai giovani calciatori cinesi. All’inizio ero contento della regola sugli U23, ma non sembra funzionare

E’ assolutamente ridicolo, ma anche in questo caso la regola è stata introdotta troppo velocemente senza fare le dovute considerazioni. Deve essere assolutamente migliorata la regola sugli U23, perché non puoi sostituire i giovani calciatori dopo appena 15’, non riceveranno mai la fiducia che gli serve per poter crescere.

Le tue previsioni su questa CSL? Finirà la dinastia del Guangzhou?

No, credo che il Guangzhou vincerà ancora, con il Sipg secondo e forse lo Jiangsu terzo

Veramente? Devo confessarti che un po simpatizzo per il Sipg, specialmente per la sua storia, da Xu Genbao a Wu Lei

Xu Genbao ha fatto davvero tanto per il calcio cinese. Wu Lei è un buon giocatore ma ad ogni grande partita sbaglia. Ha le capacità, ha il talento, ma non riesce ad incidere quando conta, specialmente con la maglia della nazionale.

Infatti spero che Lippi possa dare più spazio a Cao Yunding 

Cao è un eroe per noi dello Shenhua, ha un grande talento, poi è originario di Shanghai. Ricordo il gol del pari nel derby vinto lo scorso anno. E’ stata una sensazione fantastica

Grazie Cameron e buona fortuna per il Derby di Cina di questo weekend


Interview to Cameron Wilson (Wild East Football): In the future, the story won’t be how China is changing football, it will be how football changed China.

I began to study chinese football four years ago reading Wild East Football (WEF), and today Blog Calcio Cina have the honour to interview Cameron Wilson, who arrived in Shanghai 13 years ago, the founder of WEF, the main point of reference to know China throught football and viceversa.

We know Shanghai for the Super League clubs, Sipg and Shenhua, but we don’t know how football at grassroot level in the Municipality. When i was in Beijing there were just basketball courts, what about Shanghai?

It’s similar, there are some football courts, but not many, you can find more easily guys playing basketball. Many football courts are inside the public or International schools with the trasckfield. Like you’ve seen in Beijing you can find basketball courts everywhere, at the corner of the street, or even near a metro station. Is not easy to find people playing football in Shanghai

I know that you are a Shenhua fan, what about the experience at the Hongkou Stadium and the difference between the chinese and european supporter?

The atmosphere at Hongkou like in any other chinese football stadium is very good, The people at the stadium are young, very energetic, they wanna be part of something and they love it. Like the resto of the world, different teams have different fan base, but we are the most hardcore fans in the league. Shanghai Shenhua and Beijing Guoan have a great fan base since long time, even Guangzhou Evergrande, even in Jiangsu. Shijiazhuang have a good fanbase, even if it’s not a very strong team, infact they were relegated in the second division.

What about the week before a derby in Shanghai?

Shanghai derby is very special. The Shanghai derby goes back at early 2000. In 2002 there was Shanghai International (now it is Beijing Renhe) and they purchased a lots of ex Shenhua players like Fan Zhiyi, who played in the UK with Crystal Palace and Dundee. Inter Shanghai had four Shanghai-born former Shenhua players on their books – Cheng Yaodong, Wu Bin, Yao Jun and Zhu Qi. There was a lot of violence during these games, lots of fighting. Then Inter Shanghai moved to Xi’an. There were few teams appeared in Shanghai during the years, but they were not strong enough to compete with Shenhua. Then came Shanghai Sipg, at that time was known as Shanghai East Asia, and they were very strong since the firts season in CSL, they were established by Xu Genbao and suddenly they became the first team of Shanghai. There is a great rivarly between the clubs now, even the two chairmans hate each others and refuse to give to the opposite side the correct number of ticket for the match. Now Sipg has a bigger attendante but this just because they have a bigger stadium. Even the games are fantastic, there are always a loto of goals, red cards It’s a great derby, totally crazy

Referee escorted from the field after a Shenhua – Inter match

It’s very interesting the twinning between Shanghai Shenhua and the japanise side Urawa Red Diamonds: togheter against SIPG, and “Only Shenhua Rappresent Shanghai”.

People in Shanghai are more independently thinking, they are not nationalistic like the resto fo chinese, they are more open minded

A lot of professional clubs are located in the East Coast, North East and South China. Just a little number in the north, or in the west. What about the possibility to develop football in province like Yunnan, Xinjiang or Inner Mongolia? May be the right solution for chinese football?

It’s a good theory, lots of team are in the east cause the economy is richer, the East Coast is more develop then the restb f China. There is a team in Xinjiang in the second league, but they’re a Han team who moved from the center of China to the north west, so they are not very popoular, but people are very enthusiastic about football in Xinjiang. There are even good players from Xinjiang who currently play in the CSL. Even in Inner Mongolia, there is a lot of fan passion for the team (Nei Mongol) in the League One. I think that even Guizhou may be interesting for the development. I lived in Yunnan for six months where i studied chinese, i was in Kunming, football there is very popular, but ther’s no professional team. Look at Tianjin, there are two teams in the CSL, that’s a waste. Tianjin doesn’t need two teams in the same league.

On twitter you wrtte: In the future, the story won’t be how China is changing football, it will be how football changed China. PR is a very hierarchical society and maybe there is too much authoritarianism (the ban of Qin Sheng for six months) Too much for a correct football development?

China wants to be succesfull in football, this is the National idea, but they are not going to improve the governante of football. What happened to Qin Sheng is a perfect example, i don’t know how to describe it, but it’s not a reasonable decision. Even if you look at the reference state of the CFA it’s six months ban, it doesn’t say 22 ban games, but six months. In other ways, what would happen in someone else did the same thing on novembre, in the last game of the season? Ok we give you six months ban from novembre, but the new season starts at the beginning of march, so in this way you can escape 4 months ban. Of course the ban from Qin Sheng comes from the government, because the match was avaiable in the International television, on Sky in the UK, and even in Italy. But everybody knows that this ban wouldn’t happen if it was a foreign player, look at Gervinho last year he did something even worst to a Henan player, but he received 4 match ban. Not six months.

We say that China has money, that football is an element of Soft Power Policy, but it doesn’t work if you are an authority government. China soft power is not really a soft power, that’s Hard power. So, China have to change it self if wanna grow in football. Ok, you want to punish Qin Sheng because it is in the chinese tradition, because you want to save the face, but that’s football, and it needs to be International. That’s ridicoulus, how can you efendi the integrity of the league if you ban one of the best players of one of the strongest team? They are gonna try to defend the image of chinese football with the ban of Qin Sheng but the result is the opposite. It’s totally crazy to ban somene for six months for something that happen always every weekend in any league in the world.

Even the restriction for the foreign players it’s a controversal decision

The most important thing is that, according to FIFA Rules, football must be free from the government and this does not happen China. If you read Xinhua it says to you that the CFA is finally indipendent from the government but that’s not true. Of course it’s controlled by government, the government controls everything in China even the CFA. Look infact at the change in the foreign palyers rule. Last december CFA agreed a different change: to mantein the 4+1 rules, but the fifth foreign player could not be on the bench, according to the AFC Rule in the Champions League. The rule imposed by the government is totally diferent, with only three foreign players on the field and no one on the bench, just in the middle of the window market, but Fifa doesn’t care about it.

Even Confucianism may be an obstacle for the develompment of football? Take a Look at the U23 rules and how clubs try to escape it with a substitution after just 15’

 It was ridicoulus, but even the rules was introduced too quickly with no time to take some consideration, this rule need to be improved, because you can’t substitute a young player after just 15 minutes they are gonna under mind confidence.

 In your opinion who will win the Super League? Is gonna finish the Evergrande’s dinasty

 No i don’t think, in my opinion Guangzhou is gonna win again, Sipg second and propably Jiangsu third

 Really? I have to tell you that i support a little Sipg for his story, expecially for Wu Lei, from the Xu Genbao Academy to the National team

Xu Genbao did a lot for chinese football, but Wu Lei missed a loto of opportunities in the big games, he’s got skills, big talent, but he need to grow in mind. He use to commit critical mistakes, during the important games

What about Cao Yunding? Maybe he’s even better then Wu Lei

He’s a hero for Shenhua fans, he was born in Shanghai, and i remember when he scored last year during the derby, it was just fantastic for us

Thank you very much Cameron and good luck for the Derby of China this week

Precedente Qual. Asian Cup 2019 (1a giornata): La Giordania ne segna 7, l'Oman raddoppia, passi falsi per Vietnam e Hong Kong Successivo L'ex moglie di Jiang Zhipeng chiede alla federazione la sua esclusione dal professionismo